Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Borsa: Milano +0,33%, bene banche Spread stabile a 150 punti, buon passo Salini Impregilo    |    Borsa: Europa apre in rialzo Parigi +0,18%, Francoforte +0,34%, Londra +0,29%    |    Borsa: Milano apre a +0,28% Ftse Mib a 23.555 punti    |    Borsa: Asia positiva, guarda Usa-Cina Sotto la lente manifestazioni Hong Kong, Europa attesa in rialzo    |    Spread Btp Bund stabile a 150 punti Rendimento del decennale italiano è all'1,25%    |    Oro: risale a 1.456 dollari l'oncia Ieri discesa fino a 1.448 dollari, prezzo più basso da agosto    |    Cambi: euro poco mosso a 1,1033 dlr Monet unica viene scambiata a 120,55 yen    |    Petrolio sale a 57 dollari a barile Brent in rialzo di 27 centesimi a 62,45 dollari    |    Borsa, Hong Kong prova il rimbalzo In rialzo Shanghai (+0,10%), mentre Shenzhen cede lo 0,34%    |    Borsa: Tokyo, apertura poco variata Incertezze su dettagli accordo commercio Usa-Cina    |    Tv: da dicembre bonus nuovi decoder e televisori smart In vista di ingresso nuova tecnologia digitale DVBT2    |    Borsa: Milano debole con Tim, Ubi Sotto pressione Prysmian, spread sale a 150 punti    |    Borsa: Europa chiude debole Londra -0,42%, Parigi +0,07%, Francoforte -0,23%    |    Borsa: Milano chiude a -0,19% Ftse Mib a 23.489 punti    |    Borsa:Europa conferma calo,Milano -0,20% Londra sconta rallentamento pil inglese, spread resta stabile    |    Wall Street apre in calo, Dj -0,53% S&P 500 perde lo 0,53%    |    Petrolio in calo a 56,3 dollari Quotazioni perdono l'1,54%    |    Gualtieri, illusorio nazionalizzare Ilva Ministro Economia, Cdp non va esclusa da cassetta attrezzi    |    Fisco: 2 dicembre 1,8 mln alla cassa Per pagare rata attivi i servizi online dell'Agenzia Riscossione    |    Borsa: Milano -0,3%, realizzi su Tim Deboli Banco Bpm, Unicredit e Ubi, rally Salini Impregilo    |    Pirelli:P Zero World apre a Melbourne Obiettivo è aprire altri 5 negozi nel mondo    |    Alitalia: Delta conferma impegno, fino a 100mln per 10% Compagnia continua a lavorare con Fs e Atlantia    |    Alitalia: Delta conferma impegno 100 mln Compagnia continua a lavorare con Fs e Atlantia    |    Borsa:Europa sconta Pil Gb,Milano -0,5% Futures Usa in rosso, attesa per audizione Fed    |    Ex Ilva, Conte studia mix misure. Gualtieri boccia l'Ilva di Stato ricorso dei commissari: 'Arcelor Mittal non può recedere'    |    Gubitosi,a Torino data center Tim-Google Sarà un impegno molto importante e lo realizzeremo velocemente    |    Manovra: giù l'Iva su assorbenti, pace fiscale per avvisi bonari Gualtieri: Sapevo che trovare 23 mld in 23 giorni sarebbe stato difficile    |    Spread Btp-Bund torna a salire, supera quota 150 Venerdì aveva chiuso a 145 punti base    |    Borsa: Milano giù (-0,4%), spread a 152 Nel mirino Banco Bpm, Unicredit e Ubi, calo greggio frena Saipem    |    A.Mittal: sit-in associazioni a Taranto Al ponte girevole, protesta per chiusura fabbrica dei 'veleni'    |    Casa: Sidief, affitti 2019 a 10,5 mld In ultimo anno registrati 1,35 mln di contratti locazione    |    Manovra: Abi, altro sacrificio banche Sabatini, impatto su nostro ruolo di sostegno a economia    |   

PLASTICA: CONFINDUSTRIA, FORTE CONTRARIETÀ SU INTRODUZIONE TASSA IMBALLAGGI

Confindustria esprime forte contrarietà in merito all’introduzione di una tassa sugli imballaggi in plastica prevista dal documento programmatico di bilancio 2020.


La misura non ha finalità ambientali, penalizza i prodotti e non i comportamenti, e rappresenta unicamente un’imposizione diretta a recuperare risorse ponendo ingenti costi a carico di consumatori, lavoratori e imprese.
Le imprese già oggi pagano il contributo ambientale Conai per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in plastica per un ammontare di 450 milioni di euro all’anno, dei quali 350 vengono versati ai Comuni per garantire la raccolta differenziata.
L’introduzione di una “tassa sulla plastica” equivarrebbe, quindi, a una sorta di doppia imposizione e - come tale - sarebbe ingiustificata sia sotto il profilo ambientale che economico e sociale.
Il tributo, peraltro, colpirebbe anche i prodotti di imballaggio contenenti materiale riciclato, andando a penalizzare gli enormi sforzi che le imprese stanno compiendo per la completa transizione verso l’economia circolare, sottraendo inoltre importanti risorse per gli investimenti in sostenibilità ambientale.
La misura rischia, infine, di compromettere il buon funzionamento del Sistema dei consorzi per la gestione e il riciclo degli imballaggi, che da più di vent’anni ha consentito al nostro Paese di essere leader nell’economia circolare e di raggiungere tutti gli obiettivi europei per il riciclo.

COPYRIGHT © 2019. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com