Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Borsa: Tokyo, apertura in rialzo Cambi: yen si deprezza su dollaro ed euro dopo Fed    |    YouTube sotto indagine in Usa Per video per bambini, nel mirino i contenuti commerciali    |    Fed lascia fermi i tassi Monitoreremo da vicino    |    Borsa: Milano positiva con le banche In negativo Diasorin, Tenaris, Italgas e Enel    |    Spread chiude in lieve calo a 240 Rendimento del decennale italiano a 2,10%    |    Borsa: Europa chiude contrastata Londra -0,53%, Francoforte -0,19% e Parigi +0,16%    |    Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,42%) Il Ftse Mib a quota 21.221 punti    |    Ismea, Italia del food brilla in Russia Nel 2018 settimo posto tra i fornitori mondiali, bene il vino    |    Ismea, Italia del food brilla in Russia, fattura 945 mln Nel 2018 settimo posto tra i fornitori mondiali, bene il vino    |    Wall Street apre positivo, Dj +0,18% SD&P 500 sale dello 0,15%    |    Arcelor Mittal, con Dl crescita Taranto rischia Testo pregiudica gestione mentre si fa il piano ambientale    |    Petrolio: in calo a 53,6 dollari Quotazioni perdono lo 0,45%    |    Dl crescita: preoccupazione A.Mittal "Necessarie tutele legali fino ad attuazione piano ambientale"    |    Rumors su accordo Elliot-Vivendi, Tim +3 Bloomberg, ipotesi pace definitiva in cda    |    Lavoro: +207 mila contratti stabili Giù quelli a tempo determinato e record trasformazioni    |    Bankitalia:esteri aumentano quota Btp Acquisti titoli di Stato saliti di 5,2 miliardi    |    Minibot: Tria, non servono, nessuno vuole uscire da euro Ministro a Ft, possiamo ripagare debiti con nostra moneta    |    Vola export farmaceutica,giù auto (-10%) Ad aprile, secondo l'Istat, esportazioni in aumento dello 0,3%    |    A Nord Est 38% imprese verso digitale Studio Confcommercio valuta accelerazione processo    |    Commercianti,spostare saldi causa freddo Sondaggio dell'Unione commercio di Bolzano    |    Il Tribunale Ue conferma la nullità del marchio dell'Adidas 'Non ha caratteri distintivi'. Già annullato dall'ufficio brevetti. Il titolo cede in Borsa l'1,3%    |    Borsa: Milano debole(-0,2%) con Europa Acquisti sulle banche mentre lo spread è a 244 punti base    |    Tria, 3-4 mld risparmi reddito-Quota 100 Flat tax graduale e con tagli spesa, compatibile con conti    |    Borsa: Europa apre incerta, attesa Fed Londra -0,03%, Francoforte -0,08%    |    Mediaset: in Borsa sopra prezzo recesso Pubblicati documenti per assemblea 4/9 su fusione in Mfe    |    Borsa: Milano apre piatta, +0,03% indice a quota 21.139. Rimbalza Stm +2%    |    Spread Btp-Bund apre a 243 punti base Tasso di rendimento del decennale italiano a 2,11%    |    Borsa:Asia rimbalza, guarda a Usa-Cina Tecnologici e costruzioni su scudi.Tokyo +1,7%, Hong Kong +2,3%    |    Petrolio: lieve rialzo, sale a 54 dlr Brent stabile a Londra a 62,13 dollari    |    Cambi: euro ancora sotto 1,2 dollari Ancora effetto-Draghi. Moneta unica a 121,22 yen    |    Borsa, Shanghai apre a +1,87% Fiducia su ripresa dialogo su commercio Usa-Cina    |   

Accordo Cnr-Confindustria: sessanta borse di dottorato industriale co-finanziate dal Cnr e da altrettante imprese

Si è da poco conclusa la valutazione delle 40 borse di dottorato industriale che il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), insieme alle imprese direttamente coinvolte da Confindustria, cofinanzieranno al 50% nell’ambito dei dottorati del prossimo ciclo, il XXXV, sulla base dell’accordo Cnr-Confindustria del maggio 2018.

Le borse finanziate andranno a 60 giovani ricercatori selezionati dalle università con concorso a evidenza pubblica, coinvolgendo nel percorso di dottorato 15 ricercatrici e 25 ricercatori del Cnr e le imprese, con un investimento di quasi 3 milioni di euro.
È un altro passo concreto dopo il primo anno di attività finalizzata all’attuazione dell’accordo. Nel 2018 sono state già finanziate 20 borse di dottorato (19 cofinanziate da imprese e 1 da una Federazione di settore di Confindustria), con un investimento pari a circa 1,4 milioni di euro, per un totale quindi di 60 borse di dottorato industriale e di un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro sostenuto da Cnr e dalle imprese coinvolte da Confindustria.
Il dottorato industriale rappresenta uno snodo importante in cui formazione, ricerca e innovazione si incontrano, favorendo l’alta formazione dei giovani e l’innovazione del sistema produttivo. Il Presidente del Cnr Massimo Inguscio, esprimendo piena soddisfazione per questo risultato, afferma: “Il Cnr con la sua multidisciplinarietà, la sua eccellenza scientifica e la diffusione dei suoi laboratori e centri di ricerca su tutto il territorio nazionale, rappresenta un protagonista fondamentale nel favorire il rapporto tra atenei e imprese, valorizzando i giovani che risulteranno vincitori di queste borse. La presenza capillare delle sedi del Cnr sul territorio nazionale ha permesso di rispondere al bisogno di innovazione manifestato dalle imprese, con le competenze dei ricercatori del Cnr. Sono convinto che il potenziamento dei dottorati industriali, favorendo la piena sinergia tra formazione, ricerca e trasferimento tecnologico permetta ai nostri migliori cervelli di contribuire alla crescita della competitività del paese”.
Il Cnr, assieme alle imprese cofinanziatrici e ai vari atenei che condivideranno i progetti di dottorato, contribuirà ad accompagnare i dottorandi nel percorso formativo e di ricerca. Le imprese, dal canto loro, avranno un ruolo non solo nel finanziare gli studenti, ma anche nella definizione del progetto formativo, affinché le esigenze, i bisogni dell’impresa siano veramente alla base di questi progetti di dottorato.
“Da tempo Confindustria si sta occupando del dottorato di ricerca industriale poiché si tratta di uno degli strumenti più utili a migliorare, sia a livello quantitativo che qualitativo, l’interazione tra imprese, università e centri di ricerca” commenta il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. “Inoltre è uno strumento funzionale ai giovani dottorandi sia per orientarli verso una scelta professionale consapevole, che per scoprire il valore aggiunto della ricerca industriale. L’iniziativa sta creando vantaggi per tutti: ricercatori eccellenti per le imprese, efficace placement delle università e, soprattutto, più opportunità di lavoro per i dottori di ricerca italiani. Le imprese hanno fiducia nei giovani e nella loro capacità di fare innovazione – conclude il presidente Boccia -  ci auguriamo che questa nostra iniziativa sia l’inizio di una nuova storia per l’Italia e per i suoi ricercatori”.

 

COPYRIGHT © 2019. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com