Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Porti: Anac, decade presidente Autorità Trieste Per incompatibilità con altra carica.Annullata attività dal 2016    |    Confindustria: Bonomi cambia governance, torna il direttivo Al presidente diritto nomina e revoca del direttore generale    |    Borsa: Europa chiude in flessione dopo Bce, Parigi -0,21% Londra -0,64%, Francoforte -0,45%    |    Borsa: Milano chiude seduta piatta, -0,04% Ftse Mib a 19.634 punti    |    Borsa: Europa in saliscendi dopo Bce, Milano +0,57% Spread sotto i 172 punti, a Piazza Affari corre Banco Bpm    |    Gualtieri,cauto ottimismo su risultati misure liquidità Moratoria su prestiti "un successo'"    |    Borsa: Europa di nuovo in negativo, Milano -0,64% Listini poco stabili dopo Bce, spread resta sotto 180 punti    |    La Bce rilancia il Qe pandemico, altri 600 miliardi Bce: lascia tassi fermi a zero    |    Bce - LA DIRETTA    |    Borsa: Europa debole attende Bce, Milano -0,8% Futures in calo, spread sopra 193, deludono misure Germania    |    Fincantieri:primo contratto per Naviris,5 progetti con Occar Per migliorare prestazioni e consumi delle navi    |    Borsa: Europa peggiora dopo vendite dettaglio, Milano Madrid la peggiore. Milano -1,1%    |    Gualtieri: 'Sui prestiti alcune banche rapide altre lente' Conte: 'Pil torna ai livelli del 2000, serve sforzo corale'    |    Snam: accordo con Alstom per treni a idrogeno Collaborazione quinquennale, primo progetto a inizio 2021    |    Borsa: Milano amplia calo (-1%) in attesa Bce Piazza Affari in linea con Europa, Atlantia prosegue in rosso    |    Abi, quasi 500mila domande prestiti garantiti a Fondo Domande moratoria a 260 miliardi di euro    |    Borsa: realizzi in Europa, Milano -0,4% Misure Germania penalizzano settore auto, pesa calo greggio    |    Borsa: Milano prosegue in calo (-0,6%), giù Atlantia Titolo cede il 3,4% in attesa decisioni governo su concessioni    |    Sace, emesse garanzie per 430 milioni su 47 istanze Richieste attraverso la procedura semplificata, tutte eseguite entro 48 ore. Pienamente conforme l'operazione per Fca....    |    Borsa: Europa apre in calo, Parigi -0,56% Deboli anche Francoforte (-0,78%) e Londra (-0,43%)    |    Borsa: Milano apre in calo (-0,62%) Indice Ftse Mib a 19.519 punti    |    Inps: per il reddito di emergenza fino a 840 euro mese Se il nucleo di due adulti e due minori e c'è una disabilità    |    Borsa: Asia in ordine sparso, attesa per riunione Bce In rialzo Tokyo e Borse cinesi.    |    Spread Btp/Bund apre stabile a 189 punti Rendimento del decennale all'1,545%    |    Borsa: Tokyo chiude in rialzo (+0,36%) Indice Nikkei a 22.695 punti    |    Cambi: euro in calo all'avvio a 1,1219 dollari Yen a 109,09    |    Oro: oscilla attorno a quota 1700 dollari Quotazioni metallo stabili    |    Petrolio: ferma i rialzi e scende sotto i 37 dollari Greggio Wti cala dell'1,82% a 36,66 dollari al barile    |    Borsa: Shanghai apre a +0,29%, L'indice Composite sale a 2.931,84 punti    |    Borsa: Hong Kong positiva, apre a +1,31% L'indice Hang Seng si attesta a 24.643,84 punti    |   

Accordo Cnr-Confindustria: sessanta borse di dottorato industriale co-finanziate dal Cnr e da altrettante imprese

Si è da poco conclusa la valutazione delle 40 borse di dottorato industriale che il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), insieme alle imprese direttamente coinvolte da Confindustria, cofinanzieranno al 50% nell’ambito dei dottorati del prossimo ciclo, il XXXV, sulla base dell’accordo Cnr-Confindustria del maggio 2018.

Le borse finanziate andranno a 60 giovani ricercatori selezionati dalle università con concorso a evidenza pubblica, coinvolgendo nel percorso di dottorato 15 ricercatrici e 25 ricercatori del Cnr e le imprese, con un investimento di quasi 3 milioni di euro.
È un altro passo concreto dopo il primo anno di attività finalizzata all’attuazione dell’accordo. Nel 2018 sono state già finanziate 20 borse di dottorato (19 cofinanziate da imprese e 1 da una Federazione di settore di Confindustria), con un investimento pari a circa 1,4 milioni di euro, per un totale quindi di 60 borse di dottorato industriale e di un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro sostenuto da Cnr e dalle imprese coinvolte da Confindustria.
Il dottorato industriale rappresenta uno snodo importante in cui formazione, ricerca e innovazione si incontrano, favorendo l’alta formazione dei giovani e l’innovazione del sistema produttivo. Il Presidente del Cnr Massimo Inguscio, esprimendo piena soddisfazione per questo risultato, afferma: “Il Cnr con la sua multidisciplinarietà, la sua eccellenza scientifica e la diffusione dei suoi laboratori e centri di ricerca su tutto il territorio nazionale, rappresenta un protagonista fondamentale nel favorire il rapporto tra atenei e imprese, valorizzando i giovani che risulteranno vincitori di queste borse. La presenza capillare delle sedi del Cnr sul territorio nazionale ha permesso di rispondere al bisogno di innovazione manifestato dalle imprese, con le competenze dei ricercatori del Cnr. Sono convinto che il potenziamento dei dottorati industriali, favorendo la piena sinergia tra formazione, ricerca e trasferimento tecnologico permetta ai nostri migliori cervelli di contribuire alla crescita della competitività del paese”.
Il Cnr, assieme alle imprese cofinanziatrici e ai vari atenei che condivideranno i progetti di dottorato, contribuirà ad accompagnare i dottorandi nel percorso formativo e di ricerca. Le imprese, dal canto loro, avranno un ruolo non solo nel finanziare gli studenti, ma anche nella definizione del progetto formativo, affinché le esigenze, i bisogni dell’impresa siano veramente alla base di questi progetti di dottorato.
“Da tempo Confindustria si sta occupando del dottorato di ricerca industriale poiché si tratta di uno degli strumenti più utili a migliorare, sia a livello quantitativo che qualitativo, l’interazione tra imprese, università e centri di ricerca” commenta il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. “Inoltre è uno strumento funzionale ai giovani dottorandi sia per orientarli verso una scelta professionale consapevole, che per scoprire il valore aggiunto della ricerca industriale. L’iniziativa sta creando vantaggi per tutti: ricercatori eccellenti per le imprese, efficace placement delle università e, soprattutto, più opportunità di lavoro per i dottori di ricerca italiani. Le imprese hanno fiducia nei giovani e nella loro capacità di fare innovazione – conclude il presidente Boccia -  ci auguriamo che questa nostra iniziativa sia l’inizio di una nuova storia per l’Italia e per i suoi ricercatori”.

 

COPYRIGHT © 2020. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com