Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Ryanair annulla incontro con Enac domani Ente, vigileremo su rispetto Regolamento tutela passeggeri    |    Fed , normalizzazione bilancio a ottobre Forchetta resta fra 1% e 1,25%    |    Per Tiscali primo utile semestrale Grazie a vendita ramo d'azienda B2B a Fastweb, confermati target    |    Ryanair, i piloti rifiutano il bonus L'azienda annulla l'incontro convocato dall'Enac domani. Antitrust apre istruttoria    |    Borsa Milano chiude fiacca in attesa Fed Giù Unicredit su idea Commerz e Atlantia per ipotesi Abertis    |    A Torino IoLavoro, tante offerte lavoro Il 4 e 5 ottobre al Lingotto la più grande job-fair italiana    |    Ryanair: Antitrust apre istruttoria Avviato procedimento per presunte pratiche commerciali scorrette    |    Spread Btp chiude in rialzo a 162 punti Rendimento al 2,06%    |    Borsa Europa chiude piatta, giù Madrid Parigi +0,08%, Francoforte +0,06%, Londra -0,05%    |    Offerta Mediaset per Mondiali di calcio L'advisor è Mp&Silva, in corsa anche Rai, Biscione non conferma    |    Unicredit chiude debole in Borsa, -2% Forti gli scambi, pari a 20 milioni di azioni    |    Borsa: Milano chiude in calo, -0,31% Indice principali titoli di Piazza Affari a 22.355 punti    |    Unicredit: voci fusione con Commerzbank Portavoce non commenta, focalizzati su piano    |    P.a:Madia, 450mila in pensione, concorsi Nessun reclutamento straordinario o formule maxi    |    Vorwerk acquisisce Neato Robotics Non ci saranno cambiamenti in direzione e operazioni del brand    |    Borsa: la Spac va su Cloud per le Pmi Punto d'incontro virtuale per aziende e investitori    |    Grecia, con Airbnb -1 miliard euro tasse In 3 anni secondo uno studio di Grant Thornton    |    Wall Street apre invariata,Nasdaq -0,04% S&P 500 sale dello 0,02%    |    Petrolio: in rialzo a Ny a 50,05 dlr Quotazioni salgono dell'1,15%    |    Borsa: Madrid scivola con referendum Altri mercati tengono in attesa Fed, vendite anche su Atlantia    |    Ntv:Cattaneo a.d.,Montezemolo presidente Faragalli si dimette per motivi personali, resta consigliere    |    Borsa: Milano in calo con Atlantia Mediobanca perde lo 0,3% e Generali lo 0,4%    |    Pensioni: sindacati, sconto 3 anni per le madri Bonus contributivo per lavoro cura. Per giovani ridurre soglia    |    Pensioni: sindacati, 30 anni contributi Ape sociale gravosi Cgil-Cisl-Uil, ampliare categorie lavoratori lavoro gravosi    |    Abertis, tonfo Hotchief in Borsa (-6,6%) Controllata Acs potrebbe esaminare controfferta spagnoli    |    Pensioni: sindacati, bloccare aumento età. Uscita anticipata di 3 anni per le mamme No allo scatto della pensione di vecchiaia nel 2019 a 67 anni    |    Popolare Bari:accordo con Cerved su Npl Cessione per 18 mln di newco con portafoglio crediti    |    Borse Europa poco mosse in attesa Fed Londra e Francoforte sulla parità. Frena il comparto finanza    |    Ocse, Pil Italia +1,4% nel 2017 Cresce il Pil globale anche se ripresa resta incerta    |    Ocse: Pil Italia +1,4% nel 2017 e +1,2% nel 2018 Crescita data da richiesta interna e incremento occupazionale    |    Sterlina vola a 1,36 dollari Sale a 0,883 per euro. Rally dopo balzo vendite al dettaglio    |    Borse Europa deboli, cemento tira Milano Bene Piaggio (+2%). Parigi, Francoforte e Londra sulla parità    |    Borsa: Shanghai positiva,chiude a +0,27% Inrialzo anche Shenzhen, a +0,83%    |    Borse Europa deboli in apertura Londra sale dello 0,11%, Parigi cede lo 0,11. Milano piatta    |    Borsa: Milano apre piatta Indice Ftse Mib a quota 22.421 punti    |    Spread Btp apre poco mosso a 159 punti Rendimento al 2,03%    |    Borse Asia caute in attesa Fed e Boj Tokyo in leggero aumento (+0,05%). Seul cede lo 0,16%    |    Euro in rialzo, torna sopra 1,20 dlr Yen a 133,69 dollari    |    Oro: in rialzo a 1.313,56 dollari Guadagna lo 0,19%    |    Petrolio: stabile poco sotto 50 dollari Brent a 55,40 dollari    |    Borsa: Tokyo, chiusura poco variata Yen stabile sul dollaro ed euro, attesa Fed e Boj    |   

Confindustria e UBI Banca insieme per l’innovazione e la trasformazione digitale delle imprese

Roma, 7 settembre 2017 - E' stato firmato oggi dal presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e dalla Presidente del Consiglio di Gestione di UBI Banca Letizia Moratti, il Protocollo d’Intesa tra Confindustria e UBI Banca per sostenere le imprese impegnate in processi di innovazione e trasformazione digitale e promuoverne la crescita dimensionale e l’accesso ai mercati dei capitali.

Alla presentazione dell'Accordo hanno partecipato anche Frederik Geertman, Chief Commercial Officer e Vice Direttore Generale di UBI Banca, Giulio Pedrollo, Vice Presidente di Confindustria per la Politica Industriale, Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale e Matteo Zanetti, Presidente del Gruppo Tecnico Credito e Finanza di Confindustria.

L'Accordo, che si estende fino al 31 dicembre 2019, prevede, in particolare, una serie di iniziative per offrire, attraverso i Digital Innovation Hub (DIH) costituiti presso il sistema confindustriale, supporto finanziario e consulenza alle imprese intenzionate ad investire in innovazione e beneficiare delle opportunità esistenti all’interno del Piano Nazionale Industria 4.0.

In dettaglio, il Procollo prevede che UBI Banca:

• istituisca il “Plafond ricerca, sviluppo e innovazione”, con dotazione pari a 1 miliardo di euro finalizzato a concedere finanziamenti a medio e lungo termine alle imprese che investono in innovazione e digitalizzazione. Gli associati a Confindustria beneficieranno di un canale privilegiato di accesso tramite i DIH.

• metta a disposizione delle imprese, tramite i DIH, esperti dedicati al finanziamento di progetti di trasformazione digitale delle imprese, oltre a consulenza specialistica (fornita da società specializzate partecipate dal Gruppo UBI) riguardo all'accesso ai fondi europei e alle agevolazioni previste dal "Piano Nazionale Industria 4.0.

Inoltre, Confindustria e UBI Banca realizzeranno un programma di formazione destinato:

• al personale di UBI, riferito alla progettualità tipica dell’industria 4.0 e all’attività dei DIH;

• al personale dei DIH e delle associazioni territoriali di Confindustria, relativo alle modalità di valutazione dei progetti di investimento delle imprese, all’accesso al credito e alla finanza delle Imprese, alle agevolazioni del “Piano Nazionale Industria 4.0”

Inizialmente il Protocollo coinvolgerà i DIH di Lombardia Marche, Piemonte, Puglia e Umbria.

UBI, prima banca in Italia nell'accompagnare imprese verso la Borsa attraverso le SPAC (Special Purpose Acquisition Company), organizzerà una serie di eventi formativi dedicati alle imprese e agli imprenditori, finalizzati a sensibilizzarli rispetto alle varie strategie d’accesso al mercato dei capitali, e a diffondere la cultura della quotazione.

Infine, UBI Banca attiverà – nell’ambito del Programma ELITE di Borsa italiana – una “ELITE Lounge” in collaborazione con Confindustria e con gli ELITE Desk istituiti presso le Associazioni territoriali del sistema, destinata alle imprese impegnate nella realizzazione di processi di innovazione e digitalizzazione. UBI Banca sosterrà la fee di partecipazione ad ELITE delle imprese clienti associate a Confindustria e selezionate congiuntamente che saranno accompagnate nella Lounge.

"Questo accordo - secondo Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria - si riconosce nel quadro delle sfide che l’industria italiana vuole cogliere attraverso Confindustria sia in un rapporto strutturato con l’Abi che realizzando iniziative con singoli istituti come in questa circostanza con l'UBI. In tutti i casi l’obiettivo è evolvere insieme, banche e imprese, per costruire un sistema Paese più forte e competitivo. Con l’UBI, in particolare, lavoreremo per valorizzare le opportunità offerte da Industria 4.0 attraverso i Digital Hub che diventano, così, acceleratori della crescita in coerenza con le scelte di politica industriale".

“I principali indicatori dell’attività economica quali occupazione, andamento del PIL e clima di fiducia di imprese e consumatori, indicano il consolidamento del trend di uscita del Paese dalla crisi”, spiega Letizia Moratti, Presidente del Consiglio di Gestione di UBI Banca. “In questa fase l’accordo tra UBI Banca e Confindustria è il segno dell’Italia che fa sistema, per promuovere l’obiettivo comune del rinnovamento e della competitività del mondo produttivo”.

"Ci associamo con convinzione al progetto dei Digital Innovation Hub di Confindustria” sostiene Frederik Geertman, Chief Commercial Officer e Vice Direttore Generale di UBI Banca, “perché riteniamo che per accompagnare le imprese nella quarta rivoluzione industriale serva un approccio integrato. UBI mette a disposizione non solo una provvista di credito dedicata di 1 miliardo, ma anche e soprattutto una rete di specialisti collegati agli Hub, competenti sugli strumenti del Piano Nazionale Industria 4.0 e sul finanziamento di progetti di trasformazione, anche attraverso fondi agevolati e accesso al mercato dei capitali".

"L’accordo di oggi rappresenta un tassello importante per supportare i nostri DIH che hanno l’obiettivo di accompagnare le imprese nel percorso di trasformazione digitale" sottolinea Giulio Pedrollo, Vice Presidente di Confindustria per la Politica Industriale. "Oltre all’attivazione di finanziamenti a medio lungo termine, un aspetto qualificante dell’accordo riguarda infatti l’avvio di programmi di formazione dei DIH sulle modalità di valutazione degli investimenti e, soprattutto, del personale di UBI sui progetti industria 4.0: questo faciliterà enormemente il dialogo e le relazioni tra la banca e le imprese".

"L’accordo di partnership UBI-Confindustria - spiega Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale - è un passaggio molto significativo per la crescita di competitività delle imprese. Grazie al costante e incisivo lavoro congiunto tra Confindustria e Governo che ha portato un anno fa al varo del Piano Industria 4.0, il sistema manifatturiero italiano è oggi finalmente impegnato nei processi di trasformazione digitale. Con questo accordo, grazie ai professionisti di UBI e al network dei Digital Innovation Hub di Confindustria attivi sul territorio, verrà dato un sostegno concreto in termini di competenze e finanziamento nei progetti di innovazione per le imprese. Stiamo ridisegnando l’economia italiana: con il Piano Industria 4.0, chiave fondamentale per ridare slancio alla crescita del Paese, ci sono in gioco 2 punti di PIL e 800mila posti di lavoro". 

COPYRIGHT © 2017. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com