Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata

L’evoluzione del logo, 90 anni di imprese

Potenza e unione, forza e ingranaggio, sono questi i principi su cui è stato ideato il logo di Confindustria Lecce per i suoi 90 anni di fondazione. Resta l’aquila, simbolo di potenza e forza; resta la sua base che richiama il simbolo convenzionale dell’ingranaggio, la ruota dentata solo accennata. Ciò che cambia è il ruolo dell’ingranaggio-base dell’aquila, che acquista maggiore valore e funzioni.

 

Nel logo del Novantennale, infatti, l’ingranaggio fa parte dello zero che compone il 90 e ne rappresenta un elemento chiave perché costituisce la parte alta e va a chiudere quello che può essere letto come il numero “0”, oppure in simboli, un cerchio.

In matematica, per convenzione, cosa si rappresenta con un cerchio?

Un insieme – un concetto primitivo e intuibile – che viene definito come la collezione di oggetti. In senso lato, l’insieme è l’unione, in questo caso di aziende che si sono raggruppate nella confederazione generale dell’industria italiana. E l’unione è forza. E l’unione è meccanismo funzionante solo se c’è ingranaggio fra le parti, sintonia.

L’unione, nel logo, è rappresentata anche dalla seconda parte che forma lo “zero” e che viene identificata con un colore diverso, il rosso rubino Pantone 221 C.

La base dello “zero” ha una linea più morbida, semplice, senza dentatura, con una curvatura che, per analogia, può richiamare quella del palmo della mano di una madre ­– la Confindustria – che  sostiene e regge le aziende associate della territoriale leccese, che vengono raffigurate dalle date 1926-2016.

I numeri non rappresentano solo le date del Novantennale, ma tutte le aziende che hanno fatto parte della confederazione salentina in questi 90 anni e che vengono racchiuse in questo insieme su cui l’aquila troneggia come simbolo di forza, potenza e protezione.

Tutti questi elementi chiave sono ben presenti anche nel lettering e nei colori adottati.

I due font adoperatirappresentano due idee che, a primo impatto, sembrano in opposizione. Il forte Futura Book, font istituzionale,  utilizzato in “Confindustria Lecce” e “1926-2016” imprime il senso di solidità della confederazione e della sua longevità; il font Notera scelto per la parola “anni” invece rappresenta l’elemento umano dell’associazione perché richiama il modo di scrivere a mano dell’uomo che sta dietro l’azienda e l’associazione.

I colori: ovviamente l’istituzionale e professionale blu Pantone 286 C, il colore per eccellenza dell’equilibrio, della razionalità, della saggezza e dell’intelletto, dell’armonia e della fedeltà; il rosso rubino Pantone 221 C, una declinazione più calda e più rilassante del rosso – il colore per eccellenza del vigore e della forza – che rimanda a significati di protezione e prosperità. Nell’antichità il rubino era considerata la gemma più preziosa, ancor più dei diamanti ed era usato come amuleto per tenere lontane piaghe e pestilenze e, indossato, metteva in guardia da pericoli imminenti, proteggeva la salute e bandiva tristezza e pensieri negativi; si pensava portasse serenità, allontanasse gli incubi, aumentasse la voglia di vivere e aiutasse a risolvere le dispute. Il rosso rubino è stato scelto perché simboleggia il sole; il suo colore brillante è simile a una fiamma inestinguibile, che possiamo associare per analogia alla forza della Confindustria.

Per concludere, forza, potenza, solidità, meccanismi si fondono con l’elemento umano dato dall’unione di persone oltre le aziende che fanno sì che oggi si festeggino 90 anni dalla Fondazione di Confindustria Lecce, un traguardo di grande valore.

 

 

Il Logo è stato creato dall’azienda associata “Mediamorfosi – strategie di comunicazione” di Alessandra Bray, in collaborazione con la Sezione Comunicazione di Confindustria Lecce e con il Gruppo Organizzazione del Novantennale

COPYRIGHT © 2017. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com