Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata

COLACEM e COLABETON: L’IMPEGNO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO NON CONOSCE SOSTA

La Direzione Colacem e Colabeton scrive ai propri collaboratori ribadendo che la sicurezza rimane un valore fondante dell’azienda e richiede da parte di tutti la massima attenzione e il massimo impegno.

Leggi tutto: COLACEM e COLABETON: L’IMPEGNO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO NON CONOSCE SOSTA


DL SEMPLIFICAZIONI: BONOMI, IL GOVERNO VARI SUBITO IL DECRETO

“Ci auguriamo che il governo definisca e vari al più presto il cosiddetto decreto-semplificazioni che è stato annunciato” ha dichiarato il presidente di Confindustria Carlo Bonomi.

Leggi tutto: DL SEMPLIFICAZIONI: BONOMI, IL GOVERNO VARI SUBITO IL DECRETO


Lettera aperta del presidente Negro sui trasporti

Confindustria Lecce lancia l'allarme sul rischio isolamento del territorio.
In allegato la lettera del Presidente Giancarlo Negro che chiede azioni urgenti per evitare che i ritardi accumulati e che continuano ad accumularsi non consentano il rilancio del Salento Proprio nei mesi cruciali per il settore turistico servono più collegamenti a costi contenuti per permettere ai turisti di scegliere il nostro territorio

Rimborsi troppo lenti. Più di un anno e due mesi in media

“Con la fatturazione elettronica tra imprese ormai pienamente operativa, dovrebbe venir meno lo split payment. Il meccanismo infatti era stato pensato per contrastare l’evasione IVA, in vista dell’introduzione di un regime generalizzato di fatturazione elettronica tra imprese, che ora è stato completato.”

Leggi tutto: Rimborsi troppo lenti. Più di un anno e due mesi in media


CONFINDUSTRIA: RICCARDO DI STEFANO È IL NUOVO PRESIDENTE DEI GIOVANI IMPRENDITORI

Riccardo Di Stefano, palermitano, classe 1986, è stato eletto oggi dal Consiglio Nazionale con 143 voti favorevoli su un totale di 209 votanti. Entra di diritto nella squadra senior come vicepresidente di Confindustria.

Leggi tutto: CONFINDUSTRIA: RICCARDO DI STEFANO È IL NUOVO PRESIDENTE DEI GIOVANI IMPRENDITORI


LECCE: E-DISTRIBUZIONE AVVIA IL CHECK UP CON ELICOTTERO SULLE LINEE ELETTRICHE DI TUTTA LA PROVINCIA

Da terra e anche dal cielo, continuano i controlli incrociati delle linee elettriche aeree di E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di bassa e media tensione in Italia, per garantire a tutto il territorio pugliese un servizio elettrico efficiente e di qualità.

Leggi tutto: LECCE: E-DISTRIBUZIONE AVVIA IL CHECK UP CON ELICOTTERO SULLE LINEE ELETTRICHE DI TUTTA LA...


Congiuntura Flash giugno 2020 - In Italia ripartenza difficile per industria e servizi. Ancora debole e incerto lo scenario mondiale

In Italia ripartenza difficile e fragile per industria e servizi, con poca fiducia per consumi e investimenti, export e turismo in rosso e ore lavorate in caduta.

Buone notizie vengono dal credito in aumento, mentre non è scontato che continui il calo dello spread sovrano.

Ancora debole e incerto lo scenario mondiale, con il commercio che fatica, mentre le Borse sono in recupero parziale e il petrolio segnala ripresina.

L’Eurozona è ancora nel tunnel, il Regno Unito in difficoltà, negli USA la ripartenza è debole e la Cina è in timida risalita.

Leggi la nota sul nostro sito e usa questo link se vuoi pubblicare il contenuto sui tuoi canali media.

https://bit.ly/CF_giu20


E-DISTRIBUZIONE: AL VIA L’INSTALLAZIONE DEI NUOVI CONTATORI OPEN METER A PORTO CESAREO

La prossima settimana partono a Porto Cesareo le installazioni degli Open Meter, i contatori  di nuova generazione targati E-Distribuzione, la società del  Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa  tensione in Italia.

Leggi tutto: E-DISTRIBUZIONE: AL VIA L’INSTALLAZIONE DEI NUOVI CONTATORI OPEN METER A PORTO CESAREO


Produzione industriale italiana è diminuita in maggio del 33,8% rispetto a un anno prima, dopo il -44,3% rilevato in aprile. Nel secondo trimestre è attesa diminuire di circa un quarto rispetto al primo

Con le riaperture di maggio la produzione recupera ma resta lontana dai livelli di un anno fa. Nel secondo trimestre è attesa diminuire di circa un quarto rispetto al primo.

In maggio la produzione industriale italiana è diminuita del 33,8% rispetto a un anno prima, dopo il -44,3% rilevato in aprile. Nella media degli ultimi tre mesi, ovvero da quando sono state introdotte le misure di contenimento del Covid-19, il livello dell’indice destagionalizzato della produzione è inferiore del 34,2% rispetto a febbraio. Come atteso, la fine del lockdown e, quindi, la riapertura delle attività manifatturiere che erano ancora sospese, si è tradotta in una lenta ripartenza dell’industria, ancora soffocata da una domanda - interna ed estera - estremamente debole. Nei mesi primaverili, PIL e produzione sono attesi diminuire in misura più forte rispetto a quanto osservato nel primo trimestre.
 



Leggi la nota sul nostro sito e usa questo link se vuoi pubblicare il contenuto sui tuoi canali media.
https://bit.ly/IR_mag20

Questionario Unisalento su impatto Covid-19 sul turismo

L'Università del Salento ha avviato un questionario rivolto al settore turistico per valutare l'impatto economico che l'emergenza sanitaria da Covid-19 ha generato sull’attività nel Salento, nonché individuare le iniziative attuate e/o programmate e le possibili strategie per il rilancio del settore turistico.

L'Iniziativa è patrocinata da Confindustria Lecce.

E' possibile partecipare mediante la compilazione online, disponibile al seguente link:

https://questionari.unisalento.it/limesurvey/index.php/536245?lang=it

I dati raccolti, in forma aggregata ed anonima, consentiranno di offrire un quadro di sintesi degli effetti dell'emergenza epidemiologica sui comparti del settore turistico locale.

Per accedere: 




NUOVA FASE 2: CHIARIMENTI SUGLI ULTIMI PROVVEDIMENTI NORMATIVI

Negli ultimi giorni il Governo è intervenuto con ulteriori misure sulla gestione dell’emergenza epidemiolgica. In particolare, sono stati adottati il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33 (le cui disposizioni resteranno in vigore fino al 31 luglio) e il DPCM 17 maggio 2020 (le cui disposizioni resteranno in vigore fino al 14 giugno). Tali atti - allegati - dettano disposizioni che incidono anche sulle attività economiche e produttive.

Leggi tutto: NUOVA FASE 2: CHIARIMENTI SUGLI ULTIMI PROVVEDIMENTI NORMATIVI

“Le quattro Associazioni di categoria datoriali ANCE Lecce, CNA Lecce, Confapi Aniem Lecce e Confartigianato Lecce hanno inviato un esposto avverso il Bando di Gara del Comune di Calimera per “Efficientamento Energetico Scuola dell’Infanzia “Angela Campi

“Le quattro Associazioni di categoria datoriali ANCE Lecce, CNA Lecce, Confapi Aniem Lecce e Confartigianato Lecce hanno inviato un esposto avverso il Bando di Gara del Comune di Calimera per “Efficientamento  Energetico Scuola dell’Infanzia “Angela Campi Colella” – €.1.307.000.

Leggi tutto: “Le quattro Associazioni di categoria datoriali ANCE Lecce, CNA Lecce, Confapi Aniem Lecce e...

CONFINDUSTRIA PRESENTA IL PRIMO BILANCIO DI SOSTENIBILITA'

Per la prima volta Confindustria si racconta attraverso un Report di Sostenibilità, rendicontando le azioni e i progetti che mette in campo ogni giorno nel confronto attivo con le Istituzioni nazionali ed internazionali, con il mondo dell’economia e della finanza, delle parti sociali, della cultura e della ricerca, della scienza e della tecnologia, della politica, dell’informazione e della società civile.

Leggi tutto: CONFINDUSTRIA PRESENTA IL PRIMO BILANCIO DI SOSTENIBILITA'

DOMANI DICHIARAZIONE CONGIUNTA DI CONFINDUSTRIA, BDI E MEDEF A UE




Confindustria, BDI e Medef pubblicheranno il 12 maggio una dichiarazione congiunta, rivolta ai governi di Italia, Germania e Francia e alle Istituzioni europee, per chiedere un ampio piano per tornare a crescere e difendere la competitività delle imprese a livello globale.

L'appello chiede una risposta ambiziosa e senza precedenti per la ripresa europea, con solidarietà, sostenibilità e digitalizzazione tra le priorità. Nella missiva i Presidenti delle tre organizzazioni industriali, Vincenzo Boccia, Dieter Kempf (BDI) e Geoffroy Roux de Bézieux (Medef), si dicono "profondamente preoccupati per le conseguenze sociali, economiche e politiche della pandemia" partendo dal presupposto che non tutti i Paesi sono stati colpiti allo stesso modo dall’emergenza e che alcuni territori e settori industriali, nonostante le misure senza precedenti già prese anche per fornire liquidità al sistema, non potranno evitare l’enorme calo e le forti ripercussioni economiche su produzione, occupazione e finanza pubblica, almeno fino a quando la situazione sanitaria non tornerà a essere nuovamente sotto controllo.

“Le nostre economie e le nostre società dovranno affrontare un grande shock con il recupero dalla fase di lock-down che richiederà tempo”. Al fine di "passare dal contenimento all'uscita, dall'uscita alla stabilizzazione e al recupero completo" gli industriali italiani, tedeschi e francesi, consapevoli che le loro economie sono profondamente integrate, hanno condiviso tra le altre, le seguenti raccomandazioni: cooperazione europea e internazionale nei piani d’uscita dall’emergenza e in quelli per la ripresa; una risposta ambiziosa da parte dell’UE, un rafforzamento del Temporary Framework sugli aiuti di Stato; l’adozione di forti misure fiscali a livello nazionale anti-cicliche per supportare la ripresa; una forte risposta fiscale che dovrà essere solidale e risposte adeguate da parte della politica con garanzia di copertura delle nuove priorità messe a bilancio.
COPYRIGHT © 2020. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com