Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Borsa, Hong Kong balza in avvio a +0,87% Shanghai apre a +0,43%, Shenzhen a +0,14%    |    Borsa: Tokyo, apertura in rialzo Segue record Dow Jones, ottimismo per vaccino coronavirus    |    Borsa: Milano corre, in luce Saipem e Tenaris Ripartono Unicredit e Mediobanca. Rally di Bps    |    Fincantieri: accordo con governo Yucatan per cantiere navale Gruppo parteciperà a progettazione, costruzione e gestione    |    Borsa: Europa positiva, Londra +1,55% Con Wall Street oltre soglia 30.000    |    Aspi: Tomasi, con Argo rivoluzione copernicana attiva subito Nessun impatto su tariffe, installato anche su Ponte Genova    |    Borsa: Milano chiude in forte rialzo (+2,04%) Sulla scia del record di Wall Street    |    Consumi: 64,4 mld sigarette vendute nel 2019 (99,8 nel 2004) Minenna (Dogane), presto la 'app' che accerta legalità sigarette    |    ANSAincontra: le sfide del trasporto aereo post pandemia Con ad Sea Aeroporti Milano Brunini    |    Treofan licenzia 142 dipendenti, 139 a Terni Procedura collettiva dopo messa in liquidazione società    |    Iata, il Covid costerà 132 miliardi alle compagnie aeree Quest'anno perdite per quasi 100 miliardi, altri 32 nel 2021    |    Manovra: Upb, struttura indefinita,mancano dettagli Recovery Ottimistiche stime retroazione fiscale    |    Vinitaly: dal 20 al 23 giugno 54/a edizione a Verona Nuova data per Salone internazionale dei vini    |    Borsa: Ny apre in rialzo, Dj +1,07%, Nasdaq +0,41% S 500 sale dello 0,69%    |    Petrolio: in rialzo a New York a 43,67 dollari Aumento dell'1,42%    |    Effetto Covid sui nuovi nati, nel 2021 saranno meno di 400.000 Istat, le donne tra le più colpite dalla crisi, disoccupazione preoccupa    |    Banche: Assifact, su crediti commerciali rischio 12 mld Npl Studio su arrivo definizione default norme Ue    |    Borsa: Europa positiva guarda a Usa, Parigi +1,2% Piazza Affari resta la migliore con petrolio, scivola Diasorin    |    L'allarme di Federalberghi: 'perderemo 14 miliardi, -245 mln presenze' Le imprese ricettive e termali sono tra le più colpite dall'emergenza della pandemia    |    Bankitalia: Recovery plan sia dettagliato, evitare sprechi Effetto dei progetti dipenderà dalla loro definizione concreta    |    Bankitalia: ripresa 2021 più lenta del previsto 2020 dovrebbe chiudersi come prefigurato    |    Borsa: Milano (+1,3%) migliore in Europa, bene energia Ok Atlantia, Leonardo e Unicredit. Creval sopra il prezzo Opa    |    Bankitalia: ' La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto' IL 2020 dovrebbe chiudersi come prefigurato    |    Borsa: Europa parte positiva, Londra +0,8% In rialzo anche Parigi e Francoforte    |    Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +1,3% Positivo anche il primo indice Ftse All share, +1,4%    |    Enel:in Piano 40 mld investimenti al 2023, 190 al 2030 Presentata la Vision a 10 anni e il Piano strategico 2021-23    |    Borsa: Asia chiude incerta, corre Tokyo dopo festività Annuncio Trump incide poco, lievemente positivi futures europei    |    Petrolio: prezzo in aumento a 43,52 dollari Brent passa di mano a 46,50 dollari    |    Euro in lieve aumento a 1,1851 dollari Moneta unica scambiata a 123,78 yen    |   

SALENTO WEDDING ED EVENTI

Salento Wedding ed Eventi - Scenari di oggi e prospettive future è il tema del webinar promosso da Confindustria Lecce e Assoecenti per venerdì 20 novembre alle ore 16.00 su piattaforma Microsoft Teams.

Obiettivo dell'incontro è quello di fare il punto sulla crisi imposta al settore dalla pandemia da Covid 19 ma soprattutto di porre le basi per una ripartenza solida ed efficace appena ce ne saranno le condizioni.

Confindustria Lecce - Sezione industrie Alimentari partecipa ad Agrogepaciok

Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, alle incertezze che il futuro ci riserva, come imprenditori abbiamo la responsabilità di pensare al domani con coraggio, determinazione e capacità di anticipare i cambiamenti. Ed è questo lo spirito che animerà la 15esima edizione di Agro.ge.pa.ciok, il salone nazionale delle golosità della pasticceria, della cioccolateria e dell'artigianato alimentare, che riuscirà a sorprendere comunque i visitatori che avranno il piacere di consultare i laboratori virtuali messi in campo per l'occasione.

Le tecnologie informatiche e l'innovazione ci aiuteranno nel rendere anche questa edizione indimenticabile, sebbene con le difficoltà dovute alla distanza e all'emergenza da Covid-19.

La crisi innescata dal virus ha colpito pesantemente il settore dell'agroalimentare così come quello strettamente connesso del turismo, con il quale costituisce l'offerta integrata di ogni territorio.

La crescita dei contagi ha imposto la chiusura di bar, ristoranti e forti limitazioni alle strutture ricettive, che già erano penalizzate dalla quasi totale assenza di turisti stranieri. Tali misure rappresentano un colpo al cuore per il nostro territorio, fortemente vocato al turismo e alla filiera agroalimentare.

Occorre allora studiare misure urgenti per compensare le perdite e attrezzare imprese e territori a cavalcare la ripresa, che si prospetta complessa sia sul fronte occupazionale, sia su quello della competitività. Tutti insieme dobbiamo trovare la soluzione per continuare a convivere con il virus, in attesa della cura, prima che l'emergenza da sanitaria si trasformi in economica.

Ben vengano quindi iniziative come Agro.ge.pa.ciok per mantenere alta l'attenzione sul valore, la qualità e la varietà delle produzioni dell'agroalimentare del Salento, nel quale operano professionalità d'eccezione che devono essere in tutti i modi salvaguardate. Confindustria Lecce, anche quest'anno, contribuirà all'iniziativa, condividendone le finalità e promuovendo la cultura delle produzioni di altissimo livello, dai sapori unici ed identitari la cui degustazione è solo rimandata.

Cesare Spinelli
Presidente Sezione Industrie Agroalimentari Confindustria Lecce

Visita Agro.ge.pa.ciok












Appalti e Fisco. Urgenti modifiche legislative

Confindustria Lecce e Confindustria Brindisi, lo scorso 16 ottobre, hanno promosso con i Parlamentari dei territori di riferimento l’incontro “Appalti e Fisco. La semplice presunzione di irregolarità tributarie esclude le imprese dalle gare” per  chiedere la modifica della previsione, contenuta nel Decreto Semplificazioni, che blocca la partecipazione delle imprese alle gare di appalto pubblico anche solo nel caso di una presunzione di irregolarità tributaria, con evidenti ripercussioni di natura economica e finanziaria sull'intero sistema produttivo.

Leggi tutto: Appalti e Fisco. Urgenti modifiche legislative


CONFINDUSTRIA E BDI: DICHIARAZIONE CONGIUNTA A FAVORE DELLE RETI TEN-T E CONTRO I BLOCCHI UNILATERALI AL BRENNERO

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, e Dieter Kempf, presidente della BDI, la Confindustria tedesca, si sono incontrati virtualmente oggi a Bolzano - in occasione dell’Assemblea di Assoimprenditori - per firmare una Dichiarazione congiunta sul tema delle infrastrutture di trasporto e, in particolare, sui problemi di transito al valico del Brennero.

Leggi tutto: CONFINDUSTRIA E BDI: DICHIARAZIONE CONGIUNTA A FAVORE DELLE RETI TEN-T E CONTRO I BLOCCHI...


Decontribuzione Sud. Al via lo sgravio del 30%

L’Inps sblocca dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020 (ma con l’impegno ad estenderla fino al 2029) la decontribuzione Sud, consistente in uno sgravio del 30% senza massimali, prevista dal decreto legge n. 104/2020. 

L’agevolazione è già usufruibile con l’Uniemens di ottobre con scadenza al 16 novembre prossimo. 

La decontribuzione si potrà fruire anche senza rispettare i principi voluti dall’articolo 31 del Dlgs 150/15, come il rispetto del diritto di precedenza nelle assunzioni di alcuni lavoratori o l’inapplicabilità dell’agevolazione in caso di assunzioni non volontarie. Ottenuto il via libera dalla Ue, l’Inps, con la circolare 122 del 22.10.2020, allegata, disciplina l’esonero per le aziende che occupano dipendenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. 

Lo sgravio si può applicare a tutti i dipendenti (con qualunque tipologia contrattuale), esclusi agricoli e domestici, compresi anche i nuovi rapporti costituiti nell’ultimo trimestre del corrente anno. Grazie allo sgravio - non riconosciuto per i premi Inail - i datori risparmieranno il 30% dei contributi complessivi dovuti, senza alcun massimale. Si tratta di un intervento importante, in quanto consentirà alle aziende un discreto risparmio anche per i dipendenti con retribuzioni medio alte. 

L’Inps ricorda che l’esonero non si può applicare su tutti i contributi dovuti; restano fuori dall’aiuto alcune ormai note forme di contribuzione come il contributo integrativo Naspi (0,30%) e le contribuzioni di tipo solidaristico. L’operazione recupero può iniziare già dall’UniEmens di ottobre con scadenza di versamento al 16 novembre.  

L’Inps precisa che - pur trattandosi di un incentivo, in considerazione del fatto che lo stesso si rivolge sia al personale in forza, sia ai nuovi assunti in base a un’interpretazione estensiva della norma - la nuova decontribuzione Sud, non ha natura di incentivo all’assunzione. Tuttavia, trattandosi di un beneficio contributivo, si rende necessario il rispetto delle disposizioni contenute nei commi 1175 e 1176 della legge 296/2006. Questo significa che l’azienda ha diritto all’esonero se è in possesso del Durc, se non ha violato le norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro, se rispetta gli altri obblighi di legge in materia e se con contravviene alle regole imposte dagli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Nei limiti della contribuzione previdenziale dovuta, lo sgravio è cumulabile con altre facilitazioni contributive previste dall’ordinamento. 

Il nuovo sgravio è cumulabile, altresì, con gli incentivi economici e, anche in questo caso, limita alla contribuzione datoriale dovuta.

 Per informazioni: 0832393827


Master Open Innovation and youth entrepreneurship in the Mediterranean Agrifood Sector

E' al via il Master di I livello in Open Innovation and youth entrepreneurship in the Mediterranean Agrifood Sector proposto da Ciheam Bari, in collaborazione con Confindustria Puglia, Centro di Eccellenza di Ateneo per l'Innovazione e la Creatività - Bari, Almacube-Università degli Studi di Bologna, EIT Food Bari, Confcooperative, Legacoop.

Leggi tutto: Master Open Innovation and youth entrepreneurship in the Mediterranean Agrifood Sector


CONFINDUSTRIA E CNR: IL RICERCATORE INDUSTRIALE, UN INVESTIMENTO PER IMPRESE, MONDO ACCADEMICO E DELLA RICERCA

Promuovere e attivare i dottorati di ricerca industriale per favorire il match tra la domanda di innovazione delle imprese e l’offerta di conoscenza del mondo accademico e della ricerca. Questo il tema al centro del convegno che si è svolto oggi in modalità on line “Il dottorato industriale: un’opportunità per la ricerca e le imprese”. Organizzato da Confindustria e CNR, ha registrato la partecipazione, tra gli altri, del Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, dei vice presidenti di Confindustria per la Ricerca e lo Sviluppo, Francesco De Santis, e per il Capitale Umano Giovanni Brugnoli, del presidente del CNR, Massimo Inguscio, di Diana Bracco, Presidente delle Fondazione Mai di Confindustria oltre a quella di imprenditori, professori universitari, ricercatori e dottorandi.

Leggi tutto: CONFINDUSTRIA E CNR: IL RICERCATORE INDUSTRIALE, UN INVESTIMENTO PER IMPRESE, MONDO ACCADEMICO E...


UE: CONFINDUSTRIA RAPPRESENTA L’ITALIA AL PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D’IMPRESA EEPA 2020

Il Programma Gestione Emergenze (PGE) di Piccola Industria Confindustria, insieme con il progetto “Pit-Stop Early Warning Europe” dell’Unione Industriale di Torino, sono stati selezionati dal Ministero per lo Sviluppo Economico per rappresentare l’Italia alla 14° edizione degli European Enterprise Promotion Awards (EEPA2020), il Premio europeo per la promozione d’impresa. I due progetti, entrambi targati Confindustria, sono stati scelti tra tutti come i più efficaci per la promozione dell’imprenditorialità in Italia e per l’importante servizio che offrono alle imprese. promuovere un’azione di sensibilizzazione sul valore aggiunto dell’imprenditorialità responsabile e creare una maggiore consapevolezza del ruolo che gli imprenditori svolgono nella società. Possono partecipare alla competizione i progetti di tutti i paesi dell'UE, nonché di Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia settentrionale, Serbia, Turchia, Armenia, Moldavia, Ucraina, Islanda e Regno Unito. Dal 2006, oltre 4.000 progetti hanno partecipato ai premi e insieme hanno sostenuto la creazione di oltre 10.000 nuove aziende. <br /> La <strong>Commissione europea</strong> e la <strong>Giuria </strong>del premio dovranno ora <strong>selezionare la short list dei vincitori</strong> in vista della Cerimonia di <strong>premiazione</strong> che si terrà in occasione della SME Assembly 2020 in programma <strong>a Berlino</strong> il <strong>prossimo 16 e 17 novembre 2020</strong>, all’interno della Settimana Europea delle PMI. <br /> Il PGE è il programma nazionale di Confindustria - sotto la guida di Piccola Industria - responsabile della pianificazione, del coordinamento e del controllo delle attività di supporto alle imprese e alla popolazione in caso di emergenza, assistenza post emergenza, promozione della prevenzione e della resilienza. È stato in prima linea in occasione dell’emergenza Covid-19, del terremoto del Centro Italia nel 2016 e di quello in Emilia nel 2012. L’attività, che può contare su un team di circa 140 referenti, del territorio e di categoria, sempre in rete, viene svolta in stretto rapporto con le associazioni di Confindustria, anche all’estero, e con il Dipartimento della Protezione Civile - con il quale nel 2016 è stato stipulato uno specifico protocollo d’intesa. <br /> Il Programma Gestione Emergenze è stato scelto dal MISE proprio per il suo carattere innovativo dato dalla sinergia con il Dipartimento della Protezione Civile e dal coordinamento strutturato e capillare tra aziende e istituzioni nazionali e locali con cui interviene con efficacia nei suoi diversi ambiti di azione. <br />   <br /> <em>“Si tratta di un risultato che riempie di orgoglio e rappresenta un riconoscimento per tutti coloro che, con passione e dedizione, hanno collaborato e collaborano alla riuscita del PGE, un modello di eccellenza nella partnership pubblico-privato che auspichiamo possa arrivare a Berlino tra i vincitori” ha commentato il Presidente Piccola Industria Confindustria, <strong>Carlo Robiglio</strong>. </em><br />   <br /> Il “Pit-Stop Early Warning Europe”, presentato dall’Unione Industriale di Torino, è stato selezionato dal MISE poiché riconosciuto come iniziativa di alto valore aggiunto non solo per le PMI del territorio di riferimento, ma anche facilmente replicabile in altre aree. L’associazione è, infatti, l’unico partner italiano di un’ambiziosa iniziativa europea, co-finanziata dal programma COSME, che si prefigge di incrementare la competitività e consolidare la ripresa delle PMI piemontesi del settore della manifattura e dei servizi. Il Piemonte è la sola regione italiana di sperimentazione di un approccio e una metodologia a sostegno delle PMI vulnerabili che da anni all’estero sta riscuotendo molto successo: è ad esempio il caso della Danimarca, del Belgio e della Germania. Sono state oltre 700 le PMI piemontesi coinvolte nel progetto, anche non associate a Confindustria, e 160 gli uomini d’azienda, tecnici, professionisti che si sono resi disponibili ad aiutare l’imprenditore a trovare i migliori percorsi di crescita. <br /> <em> </em> <br /> <em>“Sono lieto del brillante risultato conseguito dalla nostra Associazione che conferma nuovamente il nostro ruolo di guida e punto di riferimento per le imprese e la capacità dell’Unione Industriale di Torino e di tutta Confindustria di supportare le aziende nell’individuazione di nuovi percorsi e modelli di crescita” ha dichiarato il Presidente dell’Unione Industriale di Torino, <strong>Giorgio Marsiaj</strong>.</em>"

LAVORO: CONFINDUSTRIA, SE VERRA’ PROTRATTO IL DIVIETO DEI LICENZIAMENTI IL COSTO PER LO STATO SARA’ PESANTE

“Come abbiamo spiegato in un documento inviato al governo due settimane fa, se l’esecutivo intende ancora protrarre il divieto dei licenziamenti, il costo per lo Stato sarà pesante.

Leggi tutto: LAVORO: CONFINDUSTRIA, SE VERRA’ PROTRATTO IL DIVIETO DEI LICENZIAMENTI IL COSTO PER LO STATO...


Confindustria e Cerved presentano il Rapporto Regionale PMI 2020 Con Covid-19 crisi senza precedenti: per superarla e tornare in carreggiata serve liquidità alle imprese

Una fotografia a tinte fosche quella scattata dal nuovo Rapporto Regionale PMI 2020, realizzato da Confindustria e Cerved, in collaborazione con SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno che, in un’unica pubblicazione, integra le evidenze presentate negli anni scorsi nel Rapporto PMI Mezzogiorno e nel Rapporto PMI Centro-Nord.

Leggi tutto: Confindustria e Cerved presentano il Rapporto Regionale PMI 2020 Con Covid-19 crisi senza...


ANCHE IN PUGLIA NASCE AIDIT

Nasce in Puglia AIDiT (Associazione Italiana Distribuzione Turistica), l’associazione delle agenzia di
viaggi del sistema Federturismo Confindustria.
Il sodalizio made in Puglia, nasce come propaggine territoriale dell’Associazione Nazionale delle
imprese che operano nel settore delle Agenzie di Viaggi.
Costituita nel 2018, AIDIT aderisce a Federturismo Confindustria, la Federazione Nazionale
dell’Industria dei Viaggi e del Turismo del sistema Confindustria che rappresenta l’intera filiera
dell’industria del turismo. L’adesione al sistema confindustriale consolida e rafforza i valori che ispirano
la vita dell’Associazione attraverso l’applicazione del codice etico e la promozione di una cultura
d’impresa coerente con il processo di profonda trasformazione del settore della distribuzione turistica.

In un tempo, quello dettato dal COVID-19, contraddistinto dai più fervidi timori per il futuro del sistema
agenziale, alcune imprese hanno inteso incontrarsi in una casa comune, in cui discutere anche in
maniera critica, circa il futuro delle imprese della distribuzione e dell’organizzazione di viaggi.
Il movimento spontaneo ha portato, con la guida e la supervisione della Dott.ssa Stefania Mandurino,
fondatrice e componente del Consiglio di Presidenza Nazionale di AIDiT, alla creazione di un primo
gruppo composto da 15 aziende delle province di Lecce e Brindisi, che hanno inteso abbracciare la causa
comune dettata dal valore aggiunto, per i clienti, per le imprese della filiera turistica e per le istituzioni,
delle agenzie di viaggio.

La neo nata Associazione Pugliese, intende portare avanti le istanze di un settore estremamente complesso e di alta specializzazione, rivendicando, in spirito di collaborazione con gli Enti e le Istituzioni, quel ruolo di attore principale dell’intera filiera turistica, che le compete da un punto di vista legislativo.

Il periodo dei grandi cambiamenti e dei punti interrogativi, ha portato le imprese a riunirsi giovedì 9 luglio presso la sede di Confindustria Lecce, dando vita ad un primo gruppo di lavoro che è pronto ad accogliere le istanze delle agenzie di viaggio dell’intero territorio pugliese.

Innovazione, ricerca e dialogo con le istituzioni sono solo alcuni degli obiettivi nell’agenda dei fondatori che hanno individuato, nella persona di Giuseppe Abbatepaolo, il loro Coordinatore Regionale e in Nathalie Perrone, la persona che lo affiancherà per i servizi di segreteria, mentre Pamela Fiore si occuperà di coordinare il gruppo degli agenti in provincia di Brindisi.


Le motivazioni e la sana voglia di provare a ripensare il ruolo degli agenti di viaggio, sfidando le nuove
richieste del mercato e la percezione del mondo agenziale, hanno portato i componenti alla creazione
di gruppi di lavoro settoriali che, come da spirito della federazione nazionale capeggiata dal Dott.
Domenico Pellegrino, sono espressione della professionalità e dell’esperienza nel mercato della
distribuzione ed organizzazione turistica a livello regionale.
Proveranno a scrivere quel libro bianco atteso da diverse agenzie di viaggio a livello locale e regionale,
con il coordinamento di Stefania Mandurino nei rapporti con l’ Associazione Nazionale e con la Regione
Puglia, Stefano Baglivi con il suo ruolo di coordinatore del turismo scolastico, Antonio Montinari nel suo
ruolo di coordinatore per la progettualità dell’ associazione, Alessio Dimastrogiovanni con il ruolo di
responsabile del marketing associativo, a Giovanni Serafino l’importante ruolo di relazionarsi con le imprese
iscritte alle associazioni territoriali Confindustria Lecce, ed in ultimo, ma non per importanza, a Riccardo Chetta è
stato dato il ruolo di coordinatore del settore incoming.

Giulio Ferrieri Caputi presidente Sezione Sanità Farmaceutica

L’Assemblea della Sezione Sanità Farmaceutica di Confindustria Lecce ha proceduto al rinnovo delle cariche per il quadriennio 2020/2024.

Leggi tutto: Giulio Ferrieri Caputi presidente Sezione Sanità Farmaceutica

COLACEM e COLABETON: L’IMPEGNO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO NON CONOSCE SOSTA

La Direzione Colacem e Colabeton scrive ai propri collaboratori ribadendo che la sicurezza rimane un valore fondante dell’azienda e richiede da parte di tutti la massima attenzione e il massimo impegno.

Leggi tutto: COLACEM e COLABETON: L’IMPEGNO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO NON CONOSCE SOSTA

COPYRIGHT © 2020. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com