Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Borsa, Hong Kong balza in avvio a +0,87% Shanghai apre a +0,43%, Shenzhen a +0,14%    |    Borsa: Tokyo, apertura in rialzo Segue record Dow Jones, ottimismo per vaccino coronavirus    |    Borsa: Milano corre, in luce Saipem e Tenaris Ripartono Unicredit e Mediobanca. Rally di Bps    |    Fincantieri: accordo con governo Yucatan per cantiere navale Gruppo parteciperà a progettazione, costruzione e gestione    |    Borsa: Europa positiva, Londra +1,55% Con Wall Street oltre soglia 30.000    |    Aspi: Tomasi, con Argo rivoluzione copernicana attiva subito Nessun impatto su tariffe, installato anche su Ponte Genova    |    Borsa: Milano chiude in forte rialzo (+2,04%) Sulla scia del record di Wall Street    |    Consumi: 64,4 mld sigarette vendute nel 2019 (99,8 nel 2004) Minenna (Dogane), presto la 'app' che accerta legalità sigarette    |    ANSAincontra: le sfide del trasporto aereo post pandemia Con ad Sea Aeroporti Milano Brunini    |    Treofan licenzia 142 dipendenti, 139 a Terni Procedura collettiva dopo messa in liquidazione società    |    Iata, il Covid costerà 132 miliardi alle compagnie aeree Quest'anno perdite per quasi 100 miliardi, altri 32 nel 2021    |    Manovra: Upb, struttura indefinita,mancano dettagli Recovery Ottimistiche stime retroazione fiscale    |    Vinitaly: dal 20 al 23 giugno 54/a edizione a Verona Nuova data per Salone internazionale dei vini    |    Borsa: Ny apre in rialzo, Dj +1,07%, Nasdaq +0,41% S 500 sale dello 0,69%    |    Petrolio: in rialzo a New York a 43,67 dollari Aumento dell'1,42%    |    Effetto Covid sui nuovi nati, nel 2021 saranno meno di 400.000 Istat, le donne tra le più colpite dalla crisi, disoccupazione preoccupa    |    Banche: Assifact, su crediti commerciali rischio 12 mld Npl Studio su arrivo definizione default norme Ue    |    Borsa: Europa positiva guarda a Usa, Parigi +1,2% Piazza Affari resta la migliore con petrolio, scivola Diasorin    |    L'allarme di Federalberghi: 'perderemo 14 miliardi, -245 mln presenze' Le imprese ricettive e termali sono tra le più colpite dall'emergenza della pandemia    |    Bankitalia: Recovery plan sia dettagliato, evitare sprechi Effetto dei progetti dipenderà dalla loro definizione concreta    |    Bankitalia: ripresa 2021 più lenta del previsto 2020 dovrebbe chiudersi come prefigurato    |    Borsa: Milano (+1,3%) migliore in Europa, bene energia Ok Atlantia, Leonardo e Unicredit. Creval sopra il prezzo Opa    |    Bankitalia: ' La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto' IL 2020 dovrebbe chiudersi come prefigurato    |    Borsa: Europa parte positiva, Londra +0,8% In rialzo anche Parigi e Francoforte    |    Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +1,3% Positivo anche il primo indice Ftse All share, +1,4%    |    Enel:in Piano 40 mld investimenti al 2023, 190 al 2030 Presentata la Vision a 10 anni e il Piano strategico 2021-23    |    Borsa: Asia chiude incerta, corre Tokyo dopo festività Annuncio Trump incide poco, lievemente positivi futures europei    |    Petrolio: prezzo in aumento a 43,52 dollari Brent passa di mano a 46,50 dollari    |    Euro in lieve aumento a 1,1851 dollari Moneta unica scambiata a 123,78 yen    |   

SALENTO WEDDING ED EVENTI

Salento Wedding ed Eventi - Scenari di oggi e prospettive future è il tema del webinar promosso da Confindustria Lecce e Assoecenti per venerdì 20 novembre alle ore 16.00 su piattaforma Microsoft Teams.

Obiettivo dell'incontro è quello di fare il punto sulla crisi imposta al settore dalla pandemia da Covid 19 ma soprattutto di porre le basi per una ripartenza solida ed efficace appena ce ne saranno le condizioni.

Confindustria Lecce - Sezione industrie Alimentari partecipa ad Agrogepaciok

Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, alle incertezze che il futuro ci riserva, come imprenditori abbiamo la responsabilità di pensare al domani con coraggio, determinazione e capacità di anticipare i cambiamenti. Ed è questo lo spirito che animerà la 15esima edizione di Agro.ge.pa.ciok, il salone nazionale delle golosità della pasticceria, della cioccolateria e dell'artigianato alimentare, che riuscirà a sorprendere comunque i visitatori che avranno il piacere di consultare i laboratori virtuali messi in campo per l'occasione.

Le tecnologie informatiche e l'innovazione ci aiuteranno nel rendere anche questa edizione indimenticabile, sebbene con le difficoltà dovute alla distanza e all'emergenza da Covid-19.

La crisi innescata dal virus ha colpito pesantemente il settore dell'agroalimentare così come quello strettamente connesso del turismo, con il quale costituisce l'offerta integrata di ogni territorio.

La crescita dei contagi ha imposto la chiusura di bar, ristoranti e forti limitazioni alle strutture ricettive, che già erano penalizzate dalla quasi totale assenza di turisti stranieri. Tali misure rappresentano un colpo al cuore per il nostro territorio, fortemente vocato al turismo e alla filiera agroalimentare.

Occorre allora studiare misure urgenti per compensare le perdite e attrezzare imprese e territori a cavalcare la ripresa, che si prospetta complessa sia sul fronte occupazionale, sia su quello della competitività. Tutti insieme dobbiamo trovare la soluzione per continuare a convivere con il virus, in attesa della cura, prima che l'emergenza da sanitaria si trasformi in economica.

Ben vengano quindi iniziative come Agro.ge.pa.ciok per mantenere alta l'attenzione sul valore, la qualità e la varietà delle produzioni dell'agroalimentare del Salento, nel quale operano professionalità d'eccezione che devono essere in tutti i modi salvaguardate. Confindustria Lecce, anche quest'anno, contribuirà all'iniziativa, condividendone le finalità e promuovendo la cultura delle produzioni di altissimo livello, dai sapori unici ed identitari la cui degustazione è solo rimandata.

Cesare Spinelli
Presidente Sezione Industrie Agroalimentari Confindustria Lecce

Visita Agro.ge.pa.ciok











CONFINDUSTRIA E BDI: DICHIARAZIONE CONGIUNTA A FAVORE DELLE RETI TEN-T E CONTRO I BLOCCHI UNILATERALI AL BRENNERO

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, e Dieter Kempf, presidente della BDI, la Confindustria tedesca, si sono incontrati virtualmente oggi a Bolzano - in occasione dell’Assemblea di Assoimprenditori - per firmare una Dichiarazione congiunta sul tema delle infrastrutture di trasporto e, in particolare, sui problemi di transito al valico del Brennero.

Leggi tutto: CONFINDUSTRIA E BDI: DICHIARAZIONE CONGIUNTA A FAVORE DELLE RETI TEN-T E CONTRO I BLOCCHI...

Appalti e Fisco. Urgenti modifiche legislative

Confindustria Lecce e Confindustria Brindisi, lo scorso 16 ottobre, hanno promosso con i Parlamentari dei territori di riferimento l’incontro “Appalti e Fisco. La semplice presunzione di irregolarità tributarie esclude le imprese dalle gare” per  chiedere la modifica della previsione, contenuta nel Decreto Semplificazioni, che blocca la partecipazione delle imprese alle gare di appalto pubblico anche solo nel caso di una presunzione di irregolarità tributaria, con evidenti ripercussioni di natura economica e finanziaria sull'intero sistema produttivo.

Leggi tutto: Appalti e Fisco. Urgenti modifiche legislative

Decontribuzione Sud. Al via lo sgravio del 30%

L’Inps sblocca dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020 (ma con l’impegno ad estenderla fino al 2029) la decontribuzione Sud, consistente in uno sgravio del 30% senza massimali, prevista dal decreto legge n. 104/2020. 

L’agevolazione è già usufruibile con l’Uniemens di ottobre con scadenza al 16 novembre prossimo. 

La decontribuzione si potrà fruire anche senza rispettare i principi voluti dall’articolo 31 del Dlgs 150/15, come il rispetto del diritto di precedenza nelle assunzioni di alcuni lavoratori o l’inapplicabilità dell’agevolazione in caso di assunzioni non volontarie. Ottenuto il via libera dalla Ue, l’Inps, con la circolare 122 del 22.10.2020, allegata, disciplina l’esonero per le aziende che occupano dipendenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. 

Lo sgravio si può applicare a tutti i dipendenti (con qualunque tipologia contrattuale), esclusi agricoli e domestici, compresi anche i nuovi rapporti costituiti nell’ultimo trimestre del corrente anno. Grazie allo sgravio - non riconosciuto per i premi Inail - i datori risparmieranno il 30% dei contributi complessivi dovuti, senza alcun massimale. Si tratta di un intervento importante, in quanto consentirà alle aziende un discreto risparmio anche per i dipendenti con retribuzioni medio alte. 

L’Inps ricorda che l’esonero non si può applicare su tutti i contributi dovuti; restano fuori dall’aiuto alcune ormai note forme di contribuzione come il contributo integrativo Naspi (0,30%) e le contribuzioni di tipo solidaristico. L’operazione recupero può iniziare già dall’UniEmens di ottobre con scadenza di versamento al 16 novembre.  

L’Inps precisa che - pur trattandosi di un incentivo, in considerazione del fatto che lo stesso si rivolge sia al personale in forza, sia ai nuovi assunti in base a un’interpretazione estensiva della norma - la nuova decontribuzione Sud, non ha natura di incentivo all’assunzione. Tuttavia, trattandosi di un beneficio contributivo, si rende necessario il rispetto delle disposizioni contenute nei commi 1175 e 1176 della legge 296/2006. Questo significa che l’azienda ha diritto all’esonero se è in possesso del Durc, se non ha violato le norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro, se rispetta gli altri obblighi di legge in materia e se con contravviene alle regole imposte dagli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Nei limiti della contribuzione previdenziale dovuta, lo sgravio è cumulabile con altre facilitazioni contributive previste dall’ordinamento. 

Il nuovo sgravio è cumulabile, altresì, con gli incentivi economici e, anche in questo caso, limita alla contribuzione datoriale dovuta.

 Per informazioni: 0832393827

COPYRIGHT © 2020. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com