Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Petrolio: in calo a Ny, -0,17% A 52,53 dollari al barile    |    Borsa: Milano peggiora (-2%), pesano crisi e vaccini Spread sfiora i 120, giù Stellantis ed Exor, più cauta Unicredit    |    Davos:via a coalizione con 400 aziende per ridurre emissioni Mission Possible con trasporti e industria pesante per il clima    |    Borsa: Europa giù, occhi su Fed e vaccini, Milano -1,8% Futures in calo, al via consultazioni Governo, spread sopra 119    |    Borsa: Milano in calo (-1,6%) con Europa su questioni Covid Secondo analisti elezioni a breve peggiorerebbe scenario    |    Borsa: Elite cresce nonostante covid, +218 aziende nel 2020 Guarda a Stati Uniti e Europa, nel 2021 continuerà espansione    |    Borsa: Europa peggiora, mentre Ue è riunita su Covid Giù banche, future Usa negativi, su Nasdaq piatti. Milano -1,4%    |    Borsa: Milano peggiora (-1,2%) Crisi governo mentre pesano difficoltà tutta Ue su vaccini Covid    |    Turismo: mercato digitale nel 2020 crolla a 6,2 mld (-60%) Viaggi d'affari scendono a 7,6 miliardi in diminuzione del 63%    |    Commercio estero: Istat, export in calo del 9,9% nel 2020 Dati extra-Ue. Anno peggiore dal 2009. Nel quarto trimestre +4%    |    Gucci: accelera su sostenibilità, progetti in sostegno clima Bizzarri, vogliamo essere parte della soluzione    |    Borsa: Europa incerta tra Covid e attesa Fed, giù le banche In calo industria, informatica e petroliferi, bene farmaceutici    |    Borsa: Milano debole (-0,1%), bene banche, sale Unicredit In positivo utility e farmaceutici, in calo l'industria    |    Borsa: Europa apre negativa Francoforte (-0,3%), Parigi e Londra (-0,1%),    |    Borsa: Milano apre in leggero calo (-0,3%) Il Ftse Mib a 21.921 punti    |    Borsa: Asia in ordine sparso in attesa della Fed Cina e Giappone in positivo, non Corea e Australia    |    Spread Btp-Bund apre stabile a 118 punti Rendimento del decennale italiano allo 0,65%    |    Oro: prezzo spot in calo a 1.848 dollari l'oncia Su mercati asiatici segna -0,13%    |    Cambi: euro poco mosso in avvio a 1,2160 dollari La moneta unica viene scambiata a 126,06 yen    |    Petrolio: in rialzo, Wti a 52,98 dollari al barile Brent a 56,29 dollari    |    Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,46%) Ottimismo su stime Fmi, attesa trimestrali    |    Gualtieri: blocco licenziamenti prima per tutti 'Con una successiva limitata ai settori più in difficoltà che hanno delle perdite come può essere il turismo'    |    Petrolio: chiude in calo a Ny a 52,61 dollari Ribasso dello 0,3%    |    Borsa: Milano tonica con Unicredit, Nexi e Pirelli In luce banche, scatto Cementir, risale Cattolica, giù Prysmian    |    Spread Btp-Bund chiude in calo a 118 punti Rendimento scende allo 0,645%, fiducia in nuovo governo    |    Borsa: Europa chiude in rialzo, Francoforte +1,7% Parigi +0,9% e Londra +0,2%    |    Alitalia: domani l'invio delle richieste di ristori all' Ue Vestager, manca notifica. Decisione su aiuti quasi presa    |    Piazza Affari non crede al voto e chiude in rialzo (+1,1%) L'indice Ftse Mib sale a 21.987 punti    |    Borsa: Milano snobba crisi con Europa, Unicredit +5% Acquisti su banche e auto. Spread in calo a 116 punti    |    Unicredit: Andrea Orcel prossimo ceo al posto di Mustier Cda in programma prima del weekend    |    Unicredit: Andrea Orcel prossimo ceo Sciolto il nodo per il posto lasciato da Mustier    |    Blackrock,con pandemia più determinati in lotta clima Serve standard unico globale, aziende si adeguino a Tfcd    |    Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,42%, Nasdaq +0,46% S 500 sale dello 0,33%    |    Fitch, con governo debole crescita a rischio Voto improbabile ma senza strategia efficace debito/pil non cala    |    Petrolio: in rialzo a Ny, +0,55% A 53,08 dollari al barile    |   

Tavolo Infrastrutture Immateriali

Confindustria Lecce, nonostante la fase pandemica, che ha rallentato l’economia e le dinamiche di crescita del territorio, ha continuato la propria attività anche sul fronte della definizione del Piano esecutivo per lo sviluppo economico del Salento, riveniente dal Documento presentato in occasione dell’ultima assemblea pubblica. Attraverso tavoli di confronto con enti, istituzioni e stakeholder sui fattori della competitività, il Piano sta oramai assumendo la forma di un cronoprogramma con obiettivi, proposte, tempi e fondi con i quali realizzarlo.

 

 

Lo scorso 6 novembre, si è tenuto il tavolo on-line sul tema delle infrastrutture materiali, che costituiscono, nell’ambito del Piano, condizioni di contesto imprescindibili per un territorio che vuole crescere e che ha tutte le carte in regola per concorrere con il resto del paese e del mondo. Con lo sviluppo dei settori produttivi (moda, turismo ed agroalimentare, metalmeccanica, servizi in senso ampio, Ict, sanità, salute e benessere, ecc.), crescono infatti i bisogni di socialità, comunicazione e trasferimento dell’imprenditoria, chiamata non solo a produrre, ma a creare i fattori necessari per realizzare manufatti e fornire servizi, a movimentare merci, a contattare i clienti che devono poi, in base alle necessità, essere raggiunti tempestivamente in ogni parte del mondo o fatti arrivare in maniera celere e comoda. Di qui la necessità di implementare voli, tratte ferroviarie, collegamenti inter ed infra provinciali con l’aeroporto di Brindisi e la stazione di Lecce, oltre ad auspicare il miglioramento della rete stradale e portuale.

 

Tali condizioni di contesto si fondono in maniera indissolubile con tutti quelli aspetti che rendono un territorio attrattivo e allo stesso competitivo, che passano attraverso una infrastrutturazione immateriale del territorio di alto profilo. Formazione e lavoro, Identità e brand di territorio, Burocrazia, legalità e giustizia sono tre filoni fondamentali sui quali occorre lavorare per favorire una crescita robusta e duratura del nostro Salento, in un quadro nazionale, mediterraneo ed europeo.

Scuola, università, sistema della formazione professionale e imprese devono definire il piano formativo con una visione di almeno dieci anni, ragionando nell’ottica di filiera e rivedendo l’intero sistema di finanziamento della formazione.

 

Occorre puntare poi su un Brand di territorio, che racconti la qualità e i servizi del Salento, che evochi nell'immaginario collettivo nazionale ed internazionale, all'interno del sistema Puglia, una realtà peculiare, affascinante e preziosa. Un brand che si declina nei diversi settori trainanti (turismo e territorio con l'agroalimentare, moda e servizi), ma che identifichi anche tutto ciò che è Salento di qualità: musica, arte, identità territoriale. Con la Provincia di Lecce abbiamo già avviato un confronto per il recupero possibile di "Salento d'amare".

 

Un sistema competitivo non può prescindere infine dal colmare i gap sul fronte della burocrazia e della giustizia. Il malfunzionamento della giustizia e i blocchi della burocrazia costituiscono un freno alla crescita e allo sviluppo. L'immagine che l'Italia proietta nel mondo è ancora quello di un paese lento e, purtroppo, tra le diverse aree, i territori viaggiano a velocità differenti. Il Salento è fanalino di coda.


Il tavolo di confronto on-line si terrà venerdì 15 gennaio 2021 alle ore 17, al fine di avviare i lavori di programmazione e formulare le proposte migliori per il Salento. Occorre cogliere questo momento come una riflessione per ripartire insieme appena ce ne saranno le condizioni. La resilienza mostrata dalle imprese, dalla scuola, dal sistema territoriale nel complesso deve essere il trampolino di lancio per riconquistare il futuro. Non solo per noi che viviamo e lavoriamo in questo frangente in questa terra, ma per i nostri figli e i figli dei nostri figli, per i quali costruire un domani migliore dell’oggi.

Per entrare nel webinar:
https://zoom.us/j/95809333104?pwd=VEtEcWRvK1JHNFdsaEo4bXoySEhhdz09
Passcode: 274651

O con un solo tocco sull’iPhone:
Stati Uniti d’America: +12532158782,,95809333104#,,,,*274651# o +13017158592,,95809333104#,,,,*274651#
O telefonicamente:
Componi (per una qualità migliore, componi un numero basato sulla tua posizione corrente):
Stati Uniti d’America: +1 253 215 8782 o +1 301 715 8592 o +1 312 626 6799 o +1 346 248 7799 o +1 646 558 8656 o +1 669 900 9128
ID webinar: 958 0933 3104
Passcode: 274651
Numeri internazionali disponibili: https://zoom.us/u/amCB3dalA

 

COPYRIGHT © 2021. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com