Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata

“BIG DATA SPECIALIST”, 30 BORSE DI MOBILITÀ EUROPEA PER EFFETTUARE TIROCINI FORMATIVI

Con il progetto “Consorzio Sara Lab”, l’omonima divisione dello spin off dell’ Università del Salento Espéro srl mette a disposizione degli studenti fino a 30 borse di mobilità europea con il programma Erasmus Plus: tante sono le opportunità per effettuare, in un Paese europeo a scelta, un tirocinio formativo della durata di due/tre mesi in enti e aziende che operano nei settori dei big data, data science, data management, analisi e valutazioni dati, ricerca sociale e dashboard per l’analisi dei dati. hr id="system-readmore" /><br /><br /><span>«Puntiamo a formare e promuovere la figurata del “Big Data Specialist”, specialista di open e big data», spiega il professor</span><strong>Enrico Ciavolino</strong><span>, responsabile scientifico del progetto, «cioè di quell’immensa rete globale di dati, anche di tipo non standardizzato, creata in diversi ambiti compreso quello scientifico a seguito dell’evoluzione delle ICT, dell’avvento dei social network e delle piattaforme di video sharing, dell’uso esponenziale degli smartphone e delle tecnologie associate. Si tratta di una figura professionale in grado di analizzare grandi quantità di dati per monitorare trend socio-economici, ottimizzare processi e sviluppare analisi predittive su fenomeni emergenti. Tale figura è una di quelle per cui il fenomeno dello “skill shortage” (carenza di abilità, ndr) è maggiormente evidente, sia per la crescita vertiginosa della richiesta a cui il mercato delle competenze fa fatica a tenere testa, sia per la necessità di avere profili eclettici che siano in grado di coniugare, allo stesso tempo e con uguale efficacia, competenze tecnologiche, psicologiche, sociali, statistico matematiche e di business». </span><br /><br /><span>Oltre agli iscritti all’Università del Salento, </span><strong>possono partecipare al bando gli studenti delle Università di Bologna</strong><span>, </span><strong>Teramo</strong><span>,</span><strong>Calabria</strong><span>, </span><strong>Sannio</strong><span>, </span><strong>Foggia</strong><span>, </span><strong>Napoli l’Orientale </strong><span>e </span><strong>Federico II </strong><span>e </span><strong>Bari “Aldo Moro”</strong><span>. I vincitori potranno usufruire di una borsa di studio mensile dai 300 ai 400 euro (in base al Paese di destinazione scelto). C’è tempo fino al 30 luglio; bando completo su</span><a href="http://www.sara-lab.it/consorzio-sara-lab/">http://www.sara-lab.it/consorzio-sara-lab/</a>"

“INFRASTRUTTURE CRITICHE”, DAL 25 AL 28 SETTEMBRE 2019 LA SCUOLA ESTIVA PER FORMARE I FUTURI “SECURITY MANAGER” ORGANIZZATA DAL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL’INNOVAZIONE UNISALENTO

Ai futuri manager della sicurezza 4.0 è dedicata la scuola estiva organizzata dal CRISR (Centre for Interdisciplinary Research on Critical Infrastructure Security and Resilience), il Centro per la Ricerca Interdisciplinare sulla Sicurezza e Resilienza delle Infrastrutture Critiche del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento: in programma dal 25 al 28 settembre 2019 presso il Monastero degli Olivetani (viale San Nicola, Lecce), la scuola è rivolta a giovani security manager, laureati e dottorandi che vogliano formarsi o approfondire le conoscenze in materia.

Minacce fisiche e cyber delle infrastrutture critiche al centro delle attività didattiche, che saranno tenute da affermati professionisti e consulenti. Sia i temi prettamente tecnici e tecnologici sia quelli del più ampio ventaglio di discipline della Security4.0 saranno trattati con uno spiccato taglio pratico, e in riferimento a esemplari case study. A fine corso, previsti stage presso importanti aziende italiane del settore.

La scuola è sponsorizzata da Snam SpA ed è organizzata in collaborazione con l’AIPSA - Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale, l’ENEA, il master in Master Homeland Security ed EISAC. Per i laureati magistrali con età inferiore a 35 anni a disposizione anche 18 borse di studio, a copertura totale dei costi della scuola (mille euro il contributo per l’iscrizione).

Per l’adesione c’è tempo fino al 10 luglio; ulteriori dettagli e iscrizioni sul sito https://sites.google.com/unisalento.it/summerschoolcrisr2019. Per informazioni è possibile scrivere agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RETIMPRESA RINNOVA I VERTICI: FABRIZIO LANDI DESIGNATO PRESIDENTE

Il nuovo Consiglio Generale di RetImpresa, l’agenzia di Confindustria per le aggregazioni e le reti d’impresa, si è riunito questa mattina a Roma e ha designato all’unanimità Fabrizio Landi quale presidente per il quadriennio 2019-2023.

Leggi tutto: RETIMPRESA RINNOVA I VERTICI: FABRIZIO LANDI DESIGNATO PRESIDENTE

Accordo Confindustria Lecce/Us Lecce

Us Lecce e Confindustria Lecce hanno sottoscritto un accordo con un pacchetto di iniziative dedicate alle imprese.

Il primo pacchetto “Corporate Business Seats” (max 50 posti) prevede al costo di  € 1.700 + IVA per gli adulti  e  € 1.000 + IVA per donne, under 16 e senior (oltre i 65 anni):

-POLTRONISSIMA

-ACCESSO BUSINESS LOUNGE

-SCIARPA DEDICATA

 

Il secondo pacchetto  “USLecce’s friend” al costo di € 1.500 + IVA  prevede:

-N. 2 TRIBUNA CENTRALE SUPERIORE

-LOGO LECCE FRIEND SU SITO E CARTA INTESTATA

-LOGO SU SITO US LECCE CON LINK

-SCIARPA DEDICATA


Info: 0832316061

 

 

UE-MERCOSUR: CONFINDUSTRIA, GRANDE SODDISFAZIONE PER CHIUSURA ACCORDO

"La chiusura dell'accordo di libero scambio tra Unione europea e paesi del Mercosur è una bellissima notizia per molte ragioni" cosi Lisa Ferrarini vice presidente di Confindustria per l'Europa. "Il negoziato si trascinava con alti e bassi da quasi vent’anni e la sua architettura è stata rivista più volte. Lo abbiamo fortemente sostenuto perché si tratta dell'accordo più ampio mai siglato al mondo - continua Ferrarini - che unisce 780 milioni di consumatori, con una riduzione delle tariffe doganali pari a quattro volte quello dell’accordo raggiunto con il Giappone e un risparmio per le imprese europee di oltre quattro miliardi di euro in dazi all’anno, quindi estremamente importante per le imprese italiane che intrattengono fitte relazioni commerciali con i quattro Paesi, in particolare con Brasile e Argentina. Il valore di quest’intesa va misurato anche in termini strategici, in quanto rilancia la UE come attore primario nel contesto globale. Anche il timing è significativo poiché la conclusione del negoziato arriva proprio mentre a Osaka si avvia un G20 dominato dal tema del commercio. Il messaggio per la comunità internazionale e per i principali attori coinvolti nelle tensioni protezionistiche è dunque assai importante. Attendiamo di conoscere i dettagli tecnici dell'intesa -conclude la vicepresidente di Confindustria - ma siamo certi che la UE saprà tutelare adeguatamente alcuni settori che avevano espresso preoccupazione".

COPYRIGHT © 2019. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com