Questo sito web utilizza i cookie per implementare alcune funzionalità statistiche e promozionali. Proseguendo con la navigazione si intende accettata la Cookie Policy. Privacy Policy
  • Login
  • Area privata
.: RSS di Economia - ANSA.it:.  Porti: Anac, decade presidente Autorità Trieste Per incompatibilità con altra carica.Annullata attività dal 2016    |    Confindustria: Bonomi cambia governance, torna il direttivo Al presidente diritto nomina e revoca del direttore generale    |    Borsa: Europa chiude in flessione dopo Bce, Parigi -0,21% Londra -0,64%, Francoforte -0,45%    |    Borsa: Milano chiude seduta piatta, -0,04% Ftse Mib a 19.634 punti    |    Borsa: Europa in saliscendi dopo Bce, Milano +0,57% Spread sotto i 172 punti, a Piazza Affari corre Banco Bpm    |    Gualtieri,cauto ottimismo su risultati misure liquidità Moratoria su prestiti "un successo'"    |    Borsa: Europa di nuovo in negativo, Milano -0,64% Listini poco stabili dopo Bce, spread resta sotto 180 punti    |    La Bce rilancia il Qe pandemico, altri 600 miliardi Bce: lascia tassi fermi a zero    |    Bce - LA DIRETTA    |    Borsa: Europa debole attende Bce, Milano -0,8% Futures in calo, spread sopra 193, deludono misure Germania    |    Fincantieri:primo contratto per Naviris,5 progetti con Occar Per migliorare prestazioni e consumi delle navi    |    Borsa: Europa peggiora dopo vendite dettaglio, Milano Madrid la peggiore. Milano -1,1%    |    Gualtieri: 'Sui prestiti alcune banche rapide altre lente' Conte: 'Pil torna ai livelli del 2000, serve sforzo corale'    |    Snam: accordo con Alstom per treni a idrogeno Collaborazione quinquennale, primo progetto a inizio 2021    |    Borsa: Milano amplia calo (-1%) in attesa Bce Piazza Affari in linea con Europa, Atlantia prosegue in rosso    |    Abi, quasi 500mila domande prestiti garantiti a Fondo Domande moratoria a 260 miliardi di euro    |    Borsa: realizzi in Europa, Milano -0,4% Misure Germania penalizzano settore auto, pesa calo greggio    |    Borsa: Milano prosegue in calo (-0,6%), giù Atlantia Titolo cede il 3,4% in attesa decisioni governo su concessioni    |    Sace, emesse garanzie per 430 milioni su 47 istanze Richieste attraverso la procedura semplificata, tutte eseguite entro 48 ore. Pienamente conforme l'operazione per Fca....    |    Borsa: Europa apre in calo, Parigi -0,56% Deboli anche Francoforte (-0,78%) e Londra (-0,43%)    |    Borsa: Milano apre in calo (-0,62%) Indice Ftse Mib a 19.519 punti    |    Inps: per il reddito di emergenza fino a 840 euro mese Se il nucleo di due adulti e due minori e c'è una disabilità    |    Borsa: Asia in ordine sparso, attesa per riunione Bce In rialzo Tokyo e Borse cinesi.    |    Spread Btp/Bund apre stabile a 189 punti Rendimento del decennale all'1,545%    |    Borsa: Tokyo chiude in rialzo (+0,36%) Indice Nikkei a 22.695 punti    |    Cambi: euro in calo all'avvio a 1,1219 dollari Yen a 109,09    |    Oro: oscilla attorno a quota 1700 dollari Quotazioni metallo stabili    |    Petrolio: ferma i rialzi e scende sotto i 37 dollari Greggio Wti cala dell'1,82% a 36,66 dollari al barile    |    Borsa: Shanghai apre a +0,29%, L'indice Composite sale a 2.931,84 punti    |    Borsa: Hong Kong positiva, apre a +1,31% L'indice Hang Seng si attesta a 24.643,84 punti    |   
Sopra

Circolari

Energia (11)
Lavoro (94)
17/04/2020 Sintesi Decreto liquidità

Cari colleghi,

vi inoltro un contributo dei Dottori Commercialisti Maurizio Renna, Giuseppe De Giorgi, Fabio Notarangelo e Bernardino Bottalico che, come per il primo DL afferente al Covid 19, hanno prodotto una sintesi delle disposizioni presenti nel DL Liquidità.

Il documento ci permette di avere un’analisi semplificata delle disposizioni e rappresenta un’efficace guida per comprendere quanto disposto dal DL.

Nei prossimi giorni convocheremo una Consulta dei Presidenti per analizzare gli strumenti proposti dal Governo e dalla Regione a sostegno delle imprese in questa drammatica fase.

Sarà l’occasione per esaminare opportunità e limiti delle misure proposte e indicare le nostre priorità rispetto ad interventi non ancora preventivati.

La strada da percorrere nei prossimi mesi sarà sicuramente in salita, ma con grande determinazione e passione per il nostro lavoro riusciremo a superare tutte le difficoltà. Sarà sempre più importante rimanere coesi tra di noi, condividere strategie comuni, avere un dialogo efficace con le Istituzioni avendo chiari gli obiettivi da raggiungere senza cadere in, alcuni momenti, facili polemiche.

Dobbiamo avere la capacità di individuare le priorità per tutte le nostre imprese attraverso un’efficace azione di ascolto, ma anche con grande capacità di sintesi. Sappiamo bene che in questo momento non possiamo pretendere la luna, ma abbiamo tutto il diritto di chiedere cose utili alle nostre aziende per dare lavoro e speranza al nostro territorio.

Sappiamo bene che alcuni importanti risultati si possono ottenere anche a costo zero, come l’abbattimento di una soffocante burocrazia, l’avvio di cantieri finanziati oramai da anni, il pagamento dei debiti della PA verso le imprese. Sono tutte iniziative che non creano nuovo debito al Paese, ma che possono mettere in moto la nostra economia.

Poche regole, ma chiare ed efficaci.  La forza delle nostre idee e delle nostre istanze deve trovare ascolto perché nasce dal grande senso di responsabilità che abbiamo sempre dimostrato e che stiamo dimostrando anche in questi giorni.

Chiedo ad ognuno di voi di inviare entro giovedì mattina 16 aprile a questo indirizzo eventuali proposte da sottoporre alle Istituzioni che verranno sintetizzate nella riunione della Consulta dei Presidenti.

Dobbiamo elaborare un documento di sintesi che rappresenti la proposta di Confindustria Lecce per affrontare la sfida della ripartenza.

Ne approfitto per ringraziare i professionisti che ci hanno aiutato ancora una volta con questo documento allegato che spero sia una valida guida alla lettura del DL.

Come sempre resto a vostra disposizione.

Un affettuoso abbraccio

 

Giancarlo Negro

Presidente Confindustria Lecce

10/04/2020 Protocollo Asl Lecce Confindustria Lecce per emergenza Covid-19

In allegato il Protocollo d'Intesa siglato con la ASL di Lecce, finalizzato a destinare le somme raccolte con le donazioni delle imprese associate ad iniziative di supporto al sistema sanitario territoriale. 

Nel Protocollo è stato privilegiato l'acquisto di strumenti/beni o dispositivi di protezione che siano utili non solo nell'attuale fase di emergenza da covid-19, ma anche nel futuro. 

La raccolta fondi è ancora in corso; è possibile aderire, effettuando versamenti sul conto corrente, creato appositamente per l'emergenza da coronavirus, intestato a: 


Raccolta fondi Confindustria Lecce pro sanità salentina Covid-19 -
IBAN IT 50 U 05262 16080 CC0801300129. 

 

23/03/2020 NOTE del Presidente Giancarlo Negro su normativa attuale: Decreto "Cura Italia", Dpcm 22 marzo, Cig in deroga

Caro Collega, 

in questi giorni, come già anticipato nella mia ultima comunicazione, si stanno susseguendo moltissime misure varate dal Governo per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19 che si sta rivelando a tutti gli effetti una emergenza economica.

 

Confindustria Lecce è impegnata ai vari livelli - locale, regionale e nazionale - per far valere le ragioni dell'impresa e quelle della salute nostra, delle nostre famiglie e dei lavoratori. Allo stesso tempo, l'Associazione sta lavorando alacremente per aggiornare le imprese sulle novità legislative, nonché sulle attuali e future opportunità rivenienti dalle normative in via di definizione. 

 

Ti invio alcune note che riguardano l'attività di queste ultime ore: 

 

-DECRETO CURA ITALIA

In collaborazione con Maurizio Renna – Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti, Fabio Notarangelo – Esperto di Organizzazione Aziendale, Pianificazione e Controllo di Gestione, e Federico Marinelli – Avvocato del Lavoro e Consulente H.R., che ringrazio e che si sono resi disponibili a chiarire ulteriori dubbi e perplessità su quanto dovesse emergere nei prossimi giorni, abbiamo realizzato una sintesi del decreto Cura Italia, per quanto concerne le materie di stretto interesse delle imprese; (Documento in allegato)

 

- DPCM 22 MARZO

Confindustria Lecce ha chiesto nel corso di un Consiglio di Presidenza a Confindustria Puglia di attivarsi presso gli organi competenti per:  

  1. chiarire in maniera certa i dubbi rispetto all’applicazione del Decreto del 22 marzo sulle chiusure. Confindustria Lecce ha proposto di attivare un tavolo costante con la Prefettura per dirimere eventuali posizioni dubbie e farsi eventualmente autorizzare (cosa prevista anche dal decreto).

Per eventuali dubbi, puoi contattare:

marketing@confindustrialecce.it; 328.8853050;

 

  1. evitare il blocco delle filiere finanziare con il conseguente collasso delle imprese e intervenire sulla Regione e su tutti gli Enti locali affinché paghino entro 30 giorni tutti i debiti verso le imprese, attivando altresì  procedure per il riconoscimento dei SAL in maniera meno burocratizzata;

 

  1. farsi portavoce attraverso Confindustria nazionale dello sblocco di tutti i pagamenti sospesi da parte della Pubblica Amministrazione;

 

  1. sollecitare tutte le banche al rispetto di quanto previsto dal Decreto Cura Italia in merito alla moratoria sui mutui, specificando che è un atto dovuto, se richiesto dalle imprese, nell’ipotesi che ricorrano tutti i requisiti, e non una concessione attraverso istruttoria da parte della singola banca.

 

- CIG IN DEROGA 

La Regione ha fissato la normativa di riferimento per l'accesso alla Cassa integrazione in deroga per le imprese che non possono utilizzare quella ordinaria. (Documento in allegato). 

A breve darò anche aggiornamenti rispetto alla raccolta fondi da destinare in beneficienza alla provincia di Lecce per il Covid 19.

 

Sono naturalmente a Tua completa disposizione per ogni dubbio e perplessità: 335.8113622.

Ringraziando per l'attenzione, porgo cordiali saluti 

Giancarlo Negro

Presidente Confindustria Lecce

 
""""""""""""""""
25/11/2016 Accordo Quadro Confindustria Lecce Cgil Cisl e Uile di Lecce contro le violenze sui luoghi di lavoro
In allegato il testo dell'accordo siglato da Confindustria Lecce, Cgil, Cisl e Uil di Lecce
30/08/2016 Regolamento di attuazione Statuto Confindustria Lecce

In allegato il regolamento di attuazione dello Statuto di Confindustria Lecce.
A seguito della Riforma avviata da Confindustria per un allineamento degli Statuti delle Territoriali ai nuovi principi organizzativi di riferimento generale, si è approvato, attraverso un referendum, il nuovo Statuto di Confindustria Lecce, in vigore dal 9 febbraio 2016. Lo Statuto rimanda al regolamento di attuazione, che il Consiglio Generale di Confindustria Lecce, nella seduta del 29 luglio 2016, ha approvato, la disciplina di dettaglio.

 
COPYRIGHT © 2020. CONFINDUSTRIA LECCE via VITO FORNARI, 12 - 73100 LECCE
TEL. 0832.316061 - FAX. 0832.397402
Powered by Informatica & Tecnologia  Designed by Shape5.com